Vinti 156 milioni al SuperEnalotto
con una schedina da 2 euro
Il 6 centrato a Montappone

LA DEA BENDATA sorride nel Comune dell'entroterra fermano, capitale del cappello. Il sindaco Ferranti: «Non so se sia qualcuno del posto, ma me lo auguro. E mi auguro che sia qualcuno che aveva bisogno di un aiuto»
- caricamento letture

 

WhatsApp-Image-2021-05-22-at-21.55.02

La tabaccheria dove è stata centrata la straordinaria vincita

 

di Cristiano Ninonà e Giorgio Fedeli

Montappone alla ribalta delle cronache nazionali. Il Comune dell’entroterra fermano, da sempre noto per essere la capitale del cappello, infatti, da oggi passerà agli annali anche per essere il luogo in cui è stata centrata una vincita al SuperEnalotto a dir poco straordinaria: ben 156 milioni di euro.  Questi i numeri fortunati: 1-7-37-43-63-81. Numero jolly: 34. Numero Superstar: 26.  Il 6, che mancava dal 7 luglio del 2020, vale, dicevamo, 156 milioni di euro. Nessun “5+1”. Il jackpot per il “6” ora riparte da 31 milioni di euro. E già in paese, questa sera, impazzano i primi festeggiamenti per un jackpot milionario che ha elettrizzato un’intera comunità. Ovviamente, fatto assolutamente naturale e fisiologico, è già partita la ‘caccia’ al fortunato vincitore su cui, però, ancora vi è il massimo riserbo.

A-3-400x149

Montappone

Si tratta della quarta vincita di sempre, centrata con una schedina di due euro giocata nella tabaccheria ‘Tulliani’. La vincita record, invece, fu realizzata a Lodi nell’agosto del 2019, quando con una schedina, anche questa di soli due euro, furono vinti 209 milioni. Mentre 177 milioni di euro furono vinti a Sperlonga e in altre città con un sistema di 70 quote giocato in tutta Italia.

1-27

Mauro Ferranti

“E’ tutto vero – commenta un sorridente sindaco Mauro Ferranti – questa notizia è arrivata così, all’improvviso, in paese, e si sta rapidamente diffondendo in paese e anche nel Fermano. Non so se sia un lui o una lei ad aver vinto, nemmeno se si tratta di un gruppo di persone, se gente del posto o meno. E’ comunque un qualcosa di bellissimo. Spero che ad aver vinto sia qualcuno che ne aveva bisogno, perché chi ha bisogno sa cosa farne e sa anche, magari, essere magnanimo con chi ancora è in difficoltà. Certo, ovviamente, spero che sia qualcuno del posto. Tra tante brutte notizie, legate a questa pandemia, al sisma, alla crisi, finalmente una bella. La vincita è stata centrata alla tabaccheria Serio Tulliani gestita da Gianmario Mennecozzi, all’ingresso del paese. E credo proprio che – conclude il primo cittadino – nelle prossime ore saremo invasi dai media”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X