«Troppi batteri in acqua»
Scatta il primo divieto di balneazione

CIVITANOVA - E' in vigore da ieri l'ordinanza che vieta tuffi e bagni nella zona sud in un tratto di 540 metri a nord della foce del fiume Chienti che coinvolge gli stabilimenti Antonio, Raphael beach e Caracoles
- caricamento letture
divieto-balneazione-civitanova-6-450x253

Prelievi dell’Arpam (foto di repertorio)

 

AGGIORNAMENTO DELLE 17Nel pomeriggio il divieto è stato revocato. Leggi l’articolo

***

Divieto di balneazione a nord del Chienti a Civitanova, sforamento di escherichia coli ed enterococchi. Non è ancora tempo di tuffi e bagni al mare, ma con l’avvicinarsi della bella stagione, puntuale dopo un po’ di piogge arriva lo sforamento per i batteri. La stagione comincia con le prime restrizioni per la balneabilità delle spiagge. La prima ordinanza del 2021 pone il divieto di balneazione per un tratto di 540 metri a nord della foce del fiume Chienti, di fronte allo stadio e riguarda al momento solo il tratto sud che coinvolge gli stabilimenti Antonio, Raphael beach e Caracoles. L’ordinanza è in vigore da ieri. Nei prossimi giorni l’Arpam effettuerà nuovi campioni sulle acque oggetto di sforamenti per i batteri fecali e in caso di ritorno sotto le soglie tollerate verrà revocata l’ordinanza. Il limite previsto dalla normativa è di 500 unità facenti colonia per l’escherichia coli e di 200 per gli enterococchi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X