Basket Macerata corsaro,
terzo successo consecutivo

A CANESTRO - I ragazzi di coach Brachetti, nell’ultima giornata del girone di andata della Coppa del Centenario, si impongono 66-51 a Porto Sant'Elpidio
- caricamento letture

 

Tiberi

Tiberi del Basket Macerata

 

Terza uscita e terzo hurrà per i ragazzi del Basket Macerata allenati da coach Brachetti, che espugnano con autorità la palestra di via Pesaro di Porto Sant’Elpidio nell’ultima giornata del girone di andata della Coppa del Centenario. Il 51-66 finale non racconta però di una partita che è stata decisamente godibile, molto fisica e combattuta in estremo equilibrio soprattutto nei primi 20 minuti di gioco. Ancora una volta a fare la differenza è stato il cambio di ritmo dei maceratesi nel terzo periodo che, con un parziale di 16-6, hanno scavato un solco insormontabile per i padroni di casa. Una sfida dalle molte sfaccettature tra due gruppi estremamente giovani che, nel primo quarto, ha messo in mostra tutta la bellezza dell’irruenza della gioventù. Ritmo forsennato e passaggio da un campo all’altro con cadenze tennistiche, roba da torcicollo, come parzialmente testimoniato dal 20-21 finale. Il secondo periodo comincia sulla falsariga del primo, ma sono gli ospiti che decidono di rallentare i tempi di gioco. Imbrigliati e non più liberi di scorrazzare per il campo i ragazzi di coach Pizi perdono di lucidità in fase realizzativa e calano le percentuali, mentre le bocche da fuoco maceratesi rimangono roventi e fanno registrare il primo allungo dell’incontro mandando le squadre al riposo sul 34-44. Il terzo periodo è la chiave di volta del match: l’ottimo lavoro sotto le plance dei lunghi ospiti regala doppie chance a ripetizione che ampliano a poco a poco e inesorabilmente il gap. Nel mezzo giocata immaginifica di Tiberi che, chiuso sulla linea dei tre punti e col cronometro prossimo allo zero, riesce a divincolarsi in qualche modo, lanciare perfettamente la palla a tabellone per recuperare la carambola e segnare un lay-up a fil di sirena tra lo sbigottimento generale. Il 40-60 con cui le squadre si presentano ad affrontare gli ultimi 10 minuti significa solo una cosa: garbage time. Finisce 51-66, risultato troppo severo per i padroni di casa che non hanno demeritato con una grande prova dell’ex Riccioni e con un gruppo che ha mostrato profondità e duttilità. Per fortuna il fitto calendario di questa stagione regalerà subito la rivincita ai protagonisti, in un turno infrasettimanale che sa tanto di back-to-back all’americana, mercoledì 19 a Macerata.

Il tabellino:

Sporting P.S.Elpidio – Basket Macerata 51-66

P.S.Elpidio: Di Pietro 9, Rapagnani 4, Marozzini 6, Teodori 2, Cognigni 4, Totò 6, Rossetti, Marconi 4, Orsini 10, Centini, Riccioni 6. All. Pizi

Macerata: Formentini, Spina, Tiberi 11, Alfonsi 2, Luciani 4, Torresi, Agostinelli 13, Core 9, Severini 15, Illuminati 7, Centioni 5, Rischioni. All.Brachetti

Parziali: 20-21, 14-23, 6-16, 11-6.

Progressivi: 20-21, 34-44, 40-60, 51-66.

Usciti per 5 falli: Rapagnani (P.S.Elpidio)

Arbitri: Beltrami e Di Donato



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X