In memoria del vice brigadiere Costantini:
ucciso da una banda di rapinatori

FIUMINATA - Cerimonia questa mattina in occasione del 36esimo anniversario della morte del militare. Minuto di silenzio anche per Alfredo Beni
- caricamento letture
commemorazione-costantini-2-e1618409418779-650x576

La deposizione dei fiori sulla tomba

 

Ucciso da una banda di rapinatori a Montegrotto Terme quando aveva solo 23 anni, oggi i carabinieri hanno reso omaggio ad Alfredo Costantini, di Fiuminata, in occasione del 36esimo anniversario della morte. La tomba di Costantini, vice brigadiere e medaglia d’oro al valore militare, si trova al cimitero di Fiuminata ed è lì che si è svolta  questa mattina una breve commemorazione, nel rispetto delle norme sul Covid, ed è stato deposto un mazzo di fiori.

commemorazione-costantini-3-e1618409525532-325x361Presenti l’amministrazione comunale con il gonfalone, il comandante della Compagnia carabinieri di Camerino, il capitano Roberto Cara, il comandante della stazione di Fiuminata, il maresciallo Nicola Pagano, il presidente della locale Associazione nazionale carabinieri in congedo e alcuni famigliari del vice brigadiere Costantini. Il vice brigadiere nell’aprile del 1983 fu coinvolto in un intenso conflitto a fuoco a Montegrotto Terme (Padova) con una agguerrita banda di rapinatori che avevano assaltato una oreficeria. Il vice brigadiere dopo aver risposto al fuoco e ferito un malvivente venne colpito da alcuni proiettili. Morì dopo 104 giorni di coma.

Al cimitero di Fiuminata riposa un altro eroe dell’Arma, l’appuntato Alfredo Beni anch’esso ucciso in una tragica sparatoria (in quel caso nel Fermano), nel 1977. È stata fatta visita alla sua tomba onorandolo con un minuto di silenzio.

 

 

commemorazione-costantini-1-650x488

commemorazione-costantini-4-488x650

commemorazione-costantini-5-650x488

Minuto di silenzio davanti alla tomba di Alfredo Beni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X