Impresa del Valdichienti Ponte:
Palmieri stende il Porto d’Ascoli,
Tavoni para un rigore a Napolano

ECCELLENZA - L'attaccante realizza il penalty dell'1 a 0 finale. Allo scadere il portiere mette al sicuro i tre punti. I ragazzi di Giandomenico compiono un vero e proprio colpaccio, nella tana di una corazzata del girone B, all'esordio in campionato dopo sei mesi dallo stop
- caricamento letture

 

Palmieri-pda

Il rigore di Palmieri

 

Il Valdichienti espugna di misura Porto d’Ascoli. Mister Giandomenico deve ringraziare due giocatori in particolare, per l’impresa contro una delle candidate per la promozione in Serie D nel girone B di Eccellenza: uno è bomber Palmieri, che al 5′ segna il rigore decisivo, e l’altro è il portiere Tavoni, che allo scadere neutralizza il penalty di Napolano e mette in ghiaccio l’1 a 0 finale. Nonostante i tanti mesi di inattività il Valdichienti Ponte si toglie una grande soddisfazione e può iniziare a sognare qualcosa di importante, con un pensiero particolare al dirigente Giovanni Pucci, morto poco tempo fa dopo aver contratto il Covid.

La cronaca. Il Porto d’Ascoli è subito insidioso al 3′, Tavoni salva su Shiba lanciato in contropiede. Passano appena un paio di minuti e il Valdichienti Ponte rompe l’equilibrio, grazie ad un rigore di Palmieri che supera Testa. I padroni di casa si riversano immediatamente in attacco e il portiere ospite è protagonista su Pasqualini e di nuovo su Shiba (colpo di testa). Gli uomini di Giandomenico ci provano con un insidioso tirocross di Nasic, mentre il Porto d’Ascoli si affida a Napolano e all’ex Passalacqua. Si chiude così la prima frazione. Tavoni viene chiamato in causa ad inizio ripresa, sulla punizione di Napolano. È ancora Nasic il più attivo dei ragazzi di Giandomenico: Testa c’è sul suo destro indirizzato verso il primo palo. Il fantasista locale è il più pericoloso e al 65′ sfiora la traversa grazie ad una giocata da fuori. Il Porto d’Ascoli recrimina un paio di decisioni arbitrali: prima un mancato rigore per un dubbio fallo su Battista, poi per il gol annullato per fuorigioco a Shiba, servito da Napolano. In pieno recupero è Tavoni a salvare il Valdichienti Ponte. Stortini commette fallo sul subentrato Puglia, dagli undici metri il numero uno ospite vince la sfida con Napolano e para il rigore, regalano ai suoi tre punti pesantissimi.

Il tabellino:

PORTO D’ASCOLI: Testa, Orsini, Pasqualini, D’Alessandro, Passalaqua, Sensi, Petrini, Rossi, Shiba, Napolano, Evangelisti. A disp.: Cannella, Fabrizi, Traini, De Cesare, Centi, Cinaglia, Massi, Battista, Puglia. All.: Ciampelli.

VALDICHIENTI PONTE: Tavoni, Tartabini, Stortini, Armellini, Borgese, Monserrat, Emiliozzi, Ciucci, Nasic, Palmieri, Marcelli. A disp.: Mallozzi, Muzi, Lattanzi, Ciccarelli, Bracalente, Ribichini, Chornopyshchuk, Zaldua, Giri. All.: Giandomenico.

TERNA ARBITRALE: Ercoli di Fermo (Viglietta di Macerata – Pascoli di Macerata)

RETE: 5′ Palmieri (rig.)

NOTE: partita giocata a porte chiuse.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X