Estate, Sirolo punta alla ‘zona bianca’ e al trasporto in spiaggia eco-sostenibile

NAVETTE su prenotazione da B&B, agriturismi e hotel per raggiungere le spiagge e gli ombrelloni, il centro vaccinale alla Croce Azzurra per mettere in sicurezza la stagione balneare. «L’anno scorso siamo stati premiati con il tutto-esaurito nonostante le limitazioni della pandemia. Nel 2021 ci saranno migliori condizioni per organizzare una promettente stagione balneare aperta a tutti i target di turismo» assicura il sindaco Filippo Moschella
- caricamento letture

104108473_2306714379624587_3725823714334428290_n-650x366

Estate 2020: spiaggia di San Michele ‘a numero chiuso’ e su prenotazione con i controlli anti-Covid dei volontari dell’associazione Anc

 

Potrebbe essere anticipato al 1 maggio, quest’anno, l’inizio della stagione balneare nelle Marche. E mentre in Regione si studiano con operatori e associazioni di categoria modalità e misure di sicurezza per far ridecollare il settore del turismo, tra i più segnati dalla pandemia, nella Rivera del Conero i visitatori pianificano le vacanze estive bloccando già ombrelloni, hotel e alloggi ed i sindaci ragionano su come rendere più godibile la permanenza al mare nei mesi più caldi del 2021.

83037138_2306714322957926_5411850542894972897_n-325x244

Il sindaco Filippo Moschella (con la polo azzurra) con i volontari dell’Anc in servizio sulle spiagge libere di SIrolo

Nell’incertezza di quando e come verranno allentati dal governo i provvedimenti restrittivi sulla circolazione delle persone tra regioni dopo una Pasqua blindata, c’è almeno la garanzia che l’esperienza  ormai rodata dell’anno scorso sulla gestione delle spiagge in tempo di Covid sia utile nell’organizzazione dell’accoglienza, dall’accesso agli stabilimenti, alla sanificazioni delle attrezzature fino al distanziamento tra lettini. «Se verranno imposte, come crediamo, le stesse limitazioni dell’estate 2020, siamo già pronti ad attuare tutte le tutele per i visitatori che ospiteremo. – assicura il sindaco di Sirolo, Filippo Moschella – Se necessario chiuderemo anche la piazza e organizzeremo gli spettacoli al parco della Repubblica che ci permetterà di restare distanziati». Sirolo che negli ultimi anni ha puntato molto anche sul turismo outdoor, che permette di vivere la natura del Monte Conero praticando anche attività all’aria aperta, giocherà per la bella stagione anche la carta di una mobilità più ecosostenibile per decongestionare il traffico verso il litorale. «Quest’anno attiveremo più navette comunali. – anticipa il sindaco – Abbiamo deliberato nei giorni scorsi in Consiglio comunale di istituire un servizio a chiamata per tutte le strutture ricettive proprio allo scopo di limitare il traffico. Il concetto è questo: “non prendere l’auto, ti ci portiamo noi direttamente al mare”. Raddoppiando le navette, limitiamo il traffico tenendo conto che sul nostro territorio ci sono parecchi B&B, agriturismi e hotel che si trovano in zona Coppo e a Montefreddo, quindi anche in campagna. L’evoluzione del progetto sarà quella, nei prossimi anni, di attivare il trasporto elettrico»

103964020_2306714619624563_1641842003967483505_n-300x400L’obiettivo prioritario resta comunque quello di attrarre in riviera tanti viaggiatori, non solo quelli che preferiscono un turismo di prossimità in luoghi vicini a casa, ma anche quelli che arrivano dall’estero e oltre i confini regionali. Le prenotazioni sono già partite. «Noi stiamo giocando tutto sulle vaccinazioni. – sottolinea Filippo Moschella – Sto lavorando a tempo pieno per attivare il punto di vaccinazioni alla Croce Azzurra e creare le condizioni ottomali per un’estate in sicurezza. Prima raggiungiamo la ‘zona bianca’ a Sirolo, prima avremo l’esplosione delle prenotazioni. Anche l’anno scorso siamo stati premiati con il tutto-esaurito durante la stagione balneare nonostante le limitazioni collegate alla pandemia. L’organizzazione delle spiagge è pronta e sarà replicata negli ingressi a numero limitato e su prenotazione, con il controllo dei volontari della associazioni di Protezione civile. Quest’anno cercheremo di raggiungere su tutti target e flussi turistici, anche su quelli proveniente dall’estero e per questo abbiamo avviato la promozione anche attraverso i canali social (Facebook e Instagram). Certo l’opzione-Pasqua quest’anno è di nuovo sfumata con l’Italia in zona rossa. Ma sono sicuro – chiude il sindaco – che quando Sirolo entrerà in ‘zona bianca’, e ce la faremo presto considerato che i numeri dei contagi stanno regredendo costantemente, sarà molto più facile organizzare una promettente stagione balneare».

(Redazione CA)

spiaggia-urbani-sirolo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X