Vaccini prodotti nelle Marche?
Pfizer e Angelini spengono le speranze
«Stabilimenti non adatti»

COVID – Le due aziende con siti di produzione nella nostra regione hanno escluso la possibilità di riconvertire per produrre dosi anti-Covid. La big pharma con sede ad Ancona: «Nessuno dei nostri impianti è progettato per la produzione di iniettabili e pertanto non convertibile nel breve-medio termine». Era stato l’assessore regionale Saltamartini a lanciare l’idea