«Vigili del fuoco penalizzati
e sottoposti a rischio di contagio»

POMPIERI - Gli esponenti della Lega, Giuliano Pazzaglini e Riccardo Augusto Marchetti lamentano le decisioni del ministero dell'Interno: «Maceratese già sotto organico, a rischio il presidio di Visso»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pazzaglini-marchetti-1

Da sinistra: il senatore Giuliano Pazzaglini e l’onorevole Riccardo Augusto Marchetti

 

«Per il ministero dell’Interno i vigili del fuoco sono eroi solo a parole. In piena pandemia invece di metterli nella condizione di svolgere in sicurezza il loro indispensabile lavoro, lascia sguarnite le piante organiche provinciali gravando i vigili del rischio sanitario e il territorio con la conseguente chiusura di presidi fissi in zone strategiche». Così il senatore Giuliano Pazzaglini e il commissario regionale della Lega Riccardo Augusto Marchetti. Secondo i due esponenti della Lega il Maceratese «la pianta organica provinciale risulta coperta solo all’ 80% con 180 vigili del fuoco in servizio su 220 previsti». Nei giorni scorsi a lamentare la situazione era stato il sindacato Conapo che aveva sottolineato come con le nuove disposizioni si andava a creare una carenza di organico alla sede di Visso, per tamponarla vengono inviati vigili in servizio a comando provinciale di Macerata. «È l’ennesimo paradosso di un governo che stringe le maglie dei lockdown per limitare al massimo il contagio, ma, ai Vigili del fuoco taglia straordinari e funzionalità dei presidi sottoponendoli ad un altissimo rischio sanitario di promiscuità visto che devono prestare servizio in varie caserme – spiegano Pazzaglini e Marchetti – Le conseguenze di questa follia ministeriale impattano con forza particolare su territori già in difficoltà come quelli terremotati: anche un comune nel cuore del cratere come Visso rischia di perdere il suo presidio fisso, vitale per la puntualità e tempestività dell’azione nella zona montana».

«Soccorso a rischio in provincia, la mancanza di pompieri a Visso depotenzia la sede centrale»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X