In pensione il capitano Giannella,
37 anni a servizio dei cittadini

CONGEDO per il comandante del Nucleo operativo e radiomobile di Civitanova. Prima era stato a capo della stazione di Montelupone. Molte le operazioni portate a termine: in particolare le indagini per l'omicidio dei coniugi Paolo Marconi e Ada Cerquetti
- caricamento letture
Funerale-coniugi-Marconi-11

Con l’allora comandante della Compagnia Domenico Candelli ai funerali dei coniugi Marconi

 

di Laura Boccanera

Trentasette anni di servizio nell’Arma, con Mario Giannella va in congedo un pezzo di storia della Compagnia di Civitanova.  Il 31 dicembre 2020 ha rappresentato per il comandante del Nucleo operativo e radiomobile di Civitanova non solo la chiusura di un anno difficile e complesso per la pandemia mondiale, ma anche la conclusione di un percorso di vita all’interno dell’Arma dei carabinieri.

blitz-carabinieri-hotel-house-porto-recanati-FDM-2-325x217

Il Comandante del Nucleo radiomobile Tenente Mario Giannella

L’aveva scelto quel corpo il capitano Giannella, dopo un precedente nell’esercito, a 21 anni, dove era diventato tenente di artiglieria a Vercelli. Aveva ricominciato da capo, dalla scuola per sottoufficiali e da Trinitapoli, paese di origine era approdato nelle Marche. Un legame speciale con la nostra regione e in particolare con la Compagnia di Civitanova per la quale ha diretto come comandante per 25 anni la stazione di Montelupone. Qui era approdato dopo un passaggio di tre anni ad Ancona. Montelupone lo ha accolto e per tutti era il comandante della stazione. Molte le operazioni che ha diretto per il controllo del territorio, in sinergia con il comandante della Compagnia. Li ha conosciuti tutti quelli che in questi anni si sono avvicendati al comando: il decennio con il comandante Domenico Candelli, oggi comandante dei Nas a Pescara, il tenente colonnello Enzo Marinelli, oggi al Nucleo investigativo a Chieti e ora con il comandante Massimo Amicucci. Molte le operazioni portate a termine: in particolare le indagini per l’omicidio dei coniugi Paolo Marconi e Ada Cerquetti avvenuto nel 2012 a Montelupone. In meno di 36 ore i carabinieri sono riusciti attraverso indagini sul campo, “vecchio metodo” a risalire all’autore dell’efferato omicidio. Per quell’indagine ricevette anche un encomio. E poi le operazioni contro il caporalato nelle campagne e a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti con l’arresto dei pusher pakistani. Cavaliere della Repubblica, qualche anno fa è stato insignito anche del prestigioso riconoscimento della medaglia Mauriziana. Il suo ultimo giorno di servizio, il 31 dicembre, ha regalato all’Arma il suo ultimo servizio con l’arresto del 28enne ricercato per l’aggressione al Varco sul mare.

consegna-calendari-carabinieri-marinelli-giannella-civitanova-FDM-2-650x434

Con l’ex comandante Enzo Marinelli

 

Accoltellamento ai giardini, 28enne catturato dopo la fuga

Carabinieri, Mario Giannella diventa Capitano



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X