Immunità dal Covid,
sotto la lente le cellule della memoria:
«Proteggono più a lungo degli anticorpi»

INTERVISTA a Luca Butini, dirigente del servizio di Immunologia clinica degli Ospedali Riuniti di Ancona: «Lo studio dei cambiamenti indotti sia dall’infezione naturale che dalla vaccinazione nell’espressione di geni e nella produzione di proteine da parte delle cellule dell’immunità ci aiuterà a capire perché alcune persone sviluppano danni gravi ed altre no»