Capponi chiarisce il caso sms mensa:
«Partiti in automatico, pagamenti sospesi»

CIVITANOVA - L'assessore alla Famiglia fa mea culpa dopo la segnalazione del comitato di genitori e ammette: «Ci dispiace per il disguido»
- caricamento letture
conferenza-fine-anno-barbara-capponi-civitanova-FDM-4-325x217

L’assessore Barbara Capponi

 

«Sms partiti in automatico dagli uffici, nessuna sanzione per chi paga in ritardo, il saldo è sospeso come per gli altri tributi». Mea culpa dall’amministrazione comunale di Civitanova per i solleciti di pagamento arrivati tramite servizio sms per la refezione scolastica. Una denuncia partita dal comitato Insieme cambiamo la mensa che criticava la sollecitudine con la quale si chiedeva di pagare in piena emergenza oltretutto senza la predisposizione del pagamento online. Ma dall’assessorato ai servizi scolastici arriva la precisazione. Si è trattato di un errore. «Gli sms sono partiti in automatico quali promemoria nei casi di mancato pagamento delle quote per i pasti consumati almeno due settimane prima della chiusura delle scuole – afferma l’assessore alla Famiglia e servizi educativi Barbara Capponi – il programma che doveva essere disattivato. Non ci saranno conseguenze né sanzioni. Ai molti genitori che hanno già nei giorni scorsi chiesto chiarimenti è stato tranquillamente già risposto di non preoccuparsi perché, come annunciato dal sindaco sin primo giorno di emergenza sanitaria, tutte le bollette e i pagamenti sono stati immediatamente sospesi. Ci dispiace per questo disguido. L’invio automatico è stato sospeso dagli uffici.  Comunque, non intendiamo invitare le famiglie ad uscire per questo motivo e oltre tutto abbiamo come amministrazione sospeso quanto di nostra pertinenza come pagamenti proprio per sostenerle in questo momento difficilissimo. L’amministrazione sostiene i cittadini in ogni modo, garantendo interventi per aiutare chi è in difficoltà».

Sms per chiedere il saldo della mensa, il Comitato: «Ci facciano pagare online»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X