Addio all’imprenditore Ivano Lancioni,
Pezzanesi: «Era come un fratello»

TOLENTINO - Titolare della “Elle imballaggi – Lancioni group” si è spento a 62 anni all'ospedale di Macerata, stroncato da una malattia contro la quale combatteva da tempo. Il ricordo del sindaco: «Siamo cresciuti assieme, sono distrutto dal dolore. E’ stato un uomo coraggioso e di successo, che ha dato lustro alla nostra città»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Ivano Lancioni

 

E’ morto a 62 anni l’imprenditore tolentinate Ivano Lancioni. Si è spento questa mattina all’ospedale di Macerata. Combatteva con tenacia da tempo contro una terribile malattia che fino alla fine non aveva scalfito la sua voglia di vivere. Era titolare della “Elle imballaggi – Lancioni group”, un’azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di imballaggi per alimenti che lui stesso, con lungimirante spirito imprenditoriale aveva creato quarant’anni fa e che assieme alla sua famiglia aveva fatto crescere in un continuo work in progress.

«Le sue grandi passioni erano lo sci ed i suoi adorati cavalli, dove si rifugiava neon appena aveva un ritaglio di tempo. Era un vulcano di idee», ricordano gli amici più stretti. Sempre presente e disponibile a tutte le iniziative del territorio, soprattutto quelle locali attraverso diverse associazioni sportive e culturali, era stato in passato anche presidente della Confcommercio di Tolentino. «Siamo cresciuti assieme. Oggi perdo un amico che era per me come un fratello. Sono distrutto dal dolore – commenta commosso il sindaco Giuseppe Pezzanesi – Aveva combattuto tante battaglie importanti per la sua salute e non avremmo mai immaginato di perderlo in questo modo. E’ stato un imprenditore coraggioso e di successo, che ha dato lustro alla nostra città anche in termini di occupazione e che lo hanno reso unico, lo terremo sempre con noi. Rivolgo un abbraccio a nome di tutta la comunità, alla sua famiglia, soprattutto in questo particolare momento che stiamo vivendo e che non ci permette di rivolgere l’ultimo saluto ad un grande uomo». Ivano Lancioni lascia la moglie Lida e i tre figli Louis, Lorenzo e Leonardo.

(Fra. Mar.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X