facebook twitter rss

Consegna spesa e farmaci a casa,
95 famiglie hanno chiesto aiuto

TOLENTINO - Il servizio del Comune è iniziato dal 12 marzo. Il sindaco Pezzanesi: «Vogliamo essere vicini a tutte quelle persone che sono più vulnerabili e a rischio. Ci stiamo attivando anche per chi non può andare a prelevare»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
90 Condivisioni

Giuseppe Pezzanesi

 

Sono 95 le famiglie che a Tolentino si sono rivolte al Comune per il servizio di consegna a domicilio di farmaci e della spesa. Finora sono state 40 le consegne della spesa a domicilio e 50 quelle di farmaci, 5 quelle di medicinali salvavita (da ritirare esclusivamente alla farmacia dell’ospedale di Macerata). I richiedenti il servizio sono per il 45% persone anziane sole, per il 25% persone sole con ridotta mobilità, 15% coppie di anziani, 10% persone in buone condizione di salute che però hanno bisogno di aiuto. Il 5% sono persone che hanno bisogno di ricariche telefoniche, farmaci salvavita, acquisto giornali e riviste all’edicola. Telefonando al numero 0733.901324, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, si può prenotare la consegna a casa propria della spesa o dei farmaci. La consegna viene effettuata nelle sole giornate di martedì e giovedì. Il servizio di consegna è completamente gratuito escluso il costo della spesa o dei farmaci. «Con questo servizio – dice il sindaco Giuseppe Pezzanesi – vogliamo essere vicini alla popolazione e in particolare a tutte quelle persone che sono più vulnerabili e a rischio, come gli anziani o i disabili, che consente di evitare di uscire da casa e che è di grande ausilio specie per le persone sole. Un ringraziamento va a tutti i nostri dipendenti e ai volontari che con grande abnegazione e spirito di sacrificio sono a fianco, ancora una volta, delle persone più deboli. Un plauso all’Ufficio servizio sociali, all’assessore Francesco Pio Colosi, al consigliere delegato alle mense Mirco Mancini. Non dimentichiamo che in questi giorni stiamo anche distribuendo pasti a domicilio a persone in particolare situazione di difficoltà. Informiamo anche che, a seguito del perdurare dell’emergenza, molte persone si trovano a corto di denaro contante e quindi ci stiamo attivando anche per venire incontro a chi si trova in questa particolare situazione e che non è in grado di raggiungere i bancomat o le filiali delle banche o degli uffici postali». 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X