Dipendente di Unicam
muore 8 giorni dopo lo schianto

CAMERINO - Lorena Simoni, 58enne di Muccia, si è spenta all'ospedale di Torrette. Mentre andava al lavoro si era scontrata con l'auto di un anziano. Il sindaco Baroni: «Era contentissima del suo impiego all'università, ne parlava sempre. Siamo tutti molto addolorati»
- caricamento letture

 

incidente-camerino-muccese-1-650x488

L’incidente a Camerino

 

Muore dipendente di Unicam a distanza di otto giorni dall’incidente: Lorena Simoni, 58enne di Muccia, era rimasta coinvolta, lo scorso 25 febbraio, in uno scontro avvenuto in via Aldo Moro, a Camerino.

lorena-simoni

Lorena Simoni

Stava andando al lavoro quando la sua Fiat 600 si è scontrata frontalmente con una Skoda che era guidata da un 81enne di Camerino. Violentissimo l’impatto, la donna era stata portata all’ospedale di Camerino e successivamente trasferita al nosocomio di Torrette, ad Ancona. L’anziano era stato trasportato in eliambulanza all’ospedale dorico. Ed è lì che la donna si è spenta nella serata di ieri. Al momento il funerale non è stato fissato perché dovrà essere eseguita l’autopsia, per ulteriori approfondimenti sulle cause della morte. Il rettore di Unicam, Claudio Pettinari, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia in messaggio inviato nella tarda serata di ieri: «Esprimo grande cordoglio, a nome di tutta la comunità universitaria, per la morte di Lorena Simoni, dipendente Unicam addetta al servizio posta. La ricorderemo sempre per i suoi modi garbati e per l’attaccamento che ha sempre dimostrato nei confronti della nostra istituzione. Sentite condoglianze a tutta la famiglia. Ciao Lorena».

incidente-camerino-muccese-3-325x227

I soccorsi sul luogo dell’incidente

«Era una persona tranquilla, qui a Muccia le volevamo tutti bene – la ricorda il sindaco Mario Baroni – insieme alla sorella abitava in una casa vicino al centro del paese, rimasta danneggiata dal terremoto. Poi avevano trovato un’altra sistemazione qua vicino. Era contentissima di lavorare all’università, ne parlava sempre. Siamo tutti molto addolorati, ci mancherà molto, era stimata e benvoluta, legatissima alla sua famiglia. In un momento così triste ci stringiamo intorno ai familiari ai quali esprimiamo le nostre condoglianze a nome di tutta la comunità». Chi lavorava con lei la ricorda come una persona cordiale con tutti, sempre presente e dedita al suo lavoro che amava molto. Era una donna tranquilla e riservata, che ogni giorno compieva il giro dell’ateneo per consegnare la corrispondenza, un punto di riferimento per tutti. Il terremoto l’aveva provata, ma non si era mai assentata un solo giorno dal lavoro.

(Servizio aggiornato alle 16,43)

Frontale tra due auto a Camerino: due feriti gravi, uno a Torrette



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X