facebook twitter rss

Confartigianato, 70 anni di storia:
una targa per i 19 fondatori

MACERATA - Cerimonia all'esterno del palazzo in via Crescimbeni 54 in cui, l’11 febbraio 1949, fu firmato l'atto di costituzione ufficiale dell’associazione. Stretta di mano tra il sindaco Carancini e il presidente Leonori
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
129 Condivisioni

Lo scoprimento della targa

 

In occasione della chiusura dei festeggiamenti per il 70° anniversario della nascita di Confartigianato Imprese Macerata, questo pomeriggio si è svolta la cerimonia di inaugurazione della targa commemorativa dedicata ai 19 artigiani fondatori.

La targa

La targa è stata affissa all’esterno del palazzo in via Crescimbeni 54 in cui, l’11 febbraio 1949, fu firmato l’atto di costituzione ufficiale dell’associazione. Alla cerimonia presenti il presidente territoriale Renzo Leonori e il sindaco di Macerata Romano Carancini, oltre al segretario generale Giorgio Menichelli, i dirigenti e alcuni storici artigiani di Confartigianato. «Un riconoscimento doveroso per i nostri padri fondatori – ha dichiarato Leonori – che hanno reso possibile la costituzione di questa solida associazione e dal cui operato è nato un forte e complesso sistema a tutela di artigiani e imprenditori in continua evoluzione. Concludiamo questo anno di festeggiamenti con grande orgoglio e un rinnovato e forte senso di appartenenza, sicuri che Confartigianato saprà affrontare al meglio tutte le sfide del futuro grazie ai preziosi insegnamenti del passato». Alle 18,30 inoltre verrà celebrata la messa nella chiesa di San Giorgio in ricordo dei fondatori defunti. «La memoria dei luoghi – ha affermato Carancini – è anche un po’ la memoria delle persone, della città e delle buone esperienze di vita. Confartigianato è certamente una di queste, capace di ripensarsi complessivamente nella propria struttura e nella propria funzionalità in un ottica ancora più ampia ed è un segno di grande vitalità».

Stretta di mano tra Renzo Leonori e Romano Carancini

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X