facebook twitter rss

Addio ad Aroldo Ragaini,
uno degli ultimi superstiti di Montalto

TOLENTINO - Aveva 95 anni. Il ricordo del Pd locale: «Con lui perdiamo non solo un pezzo importante della nostra memoria storica ma una grande persona che lascia un vuoto incolmabile»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
1 Condivisioni

 

Aroldo Ragaini

 

Era uno degli ultimi partigiani sopravvissuti all’eccidio di Montalto. E’ morto venerdì a 95 anni il tolentinate Aroldo Ragaini. A ricordarlo il Pd di Tolentino: «Dopo la guerra, si era trasferito con la famiglia in Francia per iniziare una nuova vita senza dimenticare però le proprie radici e i suoi compagni Partigiani trucidati a Montalto. Ogni anno tornava a Tolentino (suo paese d’origine) per commemorare i suoi compagni defunti e raccontare alle nuove generazioni, perché tanti ragazzi hanno dato la propria vita per la libertà. Una persona gentile, pacata che si emozionava facilmente quando tornava indietro con il ricordo ma pronto sempre a sorridere alla vita, alle persone che incontrava anno dopo anno. Un eroe di ieri e di oggi. Con lui perdiamo non solo un pezzo importante della nostra memoria storica ma una grande persona che lascia un vuoto incolmabile. Arrivederci Aroldo, non smetteremo mai di ringraziarti, che la terra ti sia lieve».

La bandiera dell’Anpi durante la Marcia della memoria in ricordo dell’eccidio di Montalto

«Era l’ultimo superstite dell’Eccidio di Montalto ancora in vita – sottolinea il Comune in una nota-. Insieme a Carlo Manente, Marcello Muscolini, Alberto Pretese e Elvio Verdenelli scampò alla fucilazione del 22 marzo 1944 dove persero la vita molti giovani. Subito dopo l’eccidio fu imprigionato a Camerino dove subì diverse sevizie. Nel dopoguerra decise di trasferirsi in Francia da dove tornava, finchè la salute glielo ha permesso, ogni anno, in occasione delle celebrazioni dei Martiri di Montalto. Ha contribuito con grande lucidità e intelligenza a mantenere vivo il ricordo dei quei tragici fatti di cui è stato protagonista, tramandando nelle giovani generazioni i più alti valori della Democrazia, della Libertà e della Pace. Partecipava alle celebrazioni sempre con grande entusiasmo, si commuoveva nel richiamare alla memoria persone e fatti, ma con grande riserbo, sovente, rimaneva leggermente distaccato ma sempre pronto ad intervenire se chiamato in causa. Era stato insignito, su decisione del Consiglio comunale, dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, della Cittadinanza Onoraria della Città di Tolentino, riconoscimento di cui andava fiero». Il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha inviato un messaggio di cordoglio alla famiglia e ha ricordato i significativi momenti passati insieme al Cittadino Onorario Aroldo Ragaini per ricordare i tragici fatti di Montalto. «Ci mancheranno – ha scritto – sia le tue lacrime, legate ai dolorosi ricordi, che i tuoi sinceri sorrisi, pieni di speranza e di gioia. Ragaini era una persona straordinaria che ha sempre riconosciuto il giusto valore della verità e che si è speso, finchè ha potuto, per il mantenimento della memoria dell’Eccidio di Montalto e che soprattutto si è dedicato per tramandare quanto aveva vissuto alle giovani generazioni, affinché nulla si dimentichi e affinché quello che è stato non avvenga più».

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X