facebook twitter rss

Alcol o droga alla guida,
500 patenti ritirate in un anno
«E’ un dato record»

SICUREZZA - I numeri, a livello provinciale, presentati in questura dal prefetto Iolanda Rolli, dal questore e dal comandante della Stradale Tommaso Vecchio. Denunce per chi ha cercato di evitare i controlli usando le chat. 15 gli episodi di automobilisti fuggiti all'alt. Presto nuove iniziative per contrastare l'abuso di sostanze per chi guida. Pignataro: «Abbiamo salvato delle vite»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
100 Condivisioni

La presentazione dei dati. Da sinistra: il vice comandante della Stradale, Alberto Luigi Valentini, il comandante Tommaso Vecchio, il prefetto Iolanda Rolli, il questore Antonio Pignataro e il medico Fabio Frascarelli

 

di Gianluca Ginella

Seicento patenti ritirate in un anno nella provincia di Macerata, di queste, 500 le persone che sono state trovate positive al consumo di alcol o droghe nel corso dei controlli della Polstrada. Un dato «Record, in passato si attestava sulle 400 patenti ritirate in 12 mesi» spiega il comandante della polizia stradale, Tommaso Vecchio. «Abbiamo salvato vite a tanti ragazzi e evitato dolore e sofferenze a tante famiglie» dice il questore Antonio Pignataro. Oltre che per guida sotto effetto di alcol e droga tante le vetture fermate che erano senza assicurazione: 250 nel 2019. Nel complesso sono state controllate 40mila auto e 46mila persone con 2.150 servizi di pattuglia. «Quello degli incidenti stradali è un problema serio, tante le iniziative che abbiamo svolto in questa provincia e altri ne stiamo preparando, i dati raggiunti parlano e dicono del grande lavoro svolto sulle strade, sono stati raggiunti risultati brillanti – sottolinea il prefetto Iolanda Rolli –. Per il futuro abbiamo deciso di coinvolgere altri attori, come l’ufficio scolastico provinciale e abbiamo anche preso contatti con i proprietari delle autoscuole».

Finora i risultati ottenuti sono da record nel 2019, con circa 200 patenti in più ritirate sia rispetto al 2018 che al 2017. Ed è stato fatto grazie «ad una attività enorme che siamo riusciti a realizzare grazie all’aiuto di tanti interpreti» spiega Vecchio. Le 600 patenti sono state ritirate innanzitutto a uomini con più di 32 anni (89) casi, poi a giovani che hanno tra i 23 e i 27 anni (87 casi), a uomini tra i 28 e i 32 anni (74) e a ragazzi tra i 18 e i 22 anni (73). Per quanto riguarda le donne: 36 le patenti ritirate a chi ha più di 32 anni, stesso dato per ragazze che hanno tra i 23 e i 27 anni, 29 i casi di donne che hanno tra i 28 e i 32 anni mentre sono 24 le patenti ritirate a giovani tra i 18 e i 22 anni. Sono finiti nei guai anche gli automobilisti che per evitare i controlli si sono scambiati informazioni via chat: «si mettevano d’accordo tra di loro per evitare i controlli, li abbiamo intercettati e denunciati per intralcio alle forze di polizia» dice il questore Pignataro. Chat si trovano su social come Whatsapp, e soprattutto Telegram e Viber. Non solo etilometro ma anche controlli che vengono svolti sul camper della polizia da parte del medico Fabio Frascarelli. Tra i casi che si è trovato ad affrontare quello di un uomo che sotto effetto di stupefacenti minacciava il suicidio ed è stato affidato alle cure del 118. Inoltre, spiega il comandante della Stradale, Vecchio: «Ci sono stati 15 casi di fughe, resistenza, e in un paio di casi anche lesioni riportate dagli agenti. Spesso alla base c’è un consumo di droga e per evitare controlli si mette a rischio l’incolumità pubblica oltre che quella degli agenti. Si tratta di un fenomeno gravissimo che stiamo affrontando. Di notte trovarsi di fronte a simili situazioni per chi opera è complicatissimo. Tutte queste 15 persone sono state individuate».

(Ultimo aggiornamento alle 13,55)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X