Ubriachezza folle in centro:
aggredisce e palpeggia barista,
poi ferisce tre agenti: arrestato

MACERATA - Giordano Micucci, 58 anni, voleva gli fosse servito da bere e al rifiuto ha dato in escandescenze: ha dato un calcio a un'amica della ragazza. Rintracciato in corso della Repubblica, ha preso per il collo un poliziotto e poi in questura ha sfondato una porta a vetri con una testata
- caricamento letture

 

arresto-macerata-centro

L’arresto in corso della Repubblica

 

Prima aggredisce e palpeggia una barista di un locale del centro, poi prende per il collo un poliziotto che cercava di calmarlo e quando viene arrestato sfonda una porta a vetri della questura. Una notte folle nel centro di Macerata per un 58enne, Giordano Micucci, maceratese, già noto alle forze dell’ordine. Tutto è cominciato intorno alle 22 quando l’uomo chiedeva da bere in un locale di via Matteotti. La barista si era rifiutata di servirgli da bere perché l’uomo era già su di giri per il troppo alcol bevuto. Questi però invece di andarsene ha buttato a terra tutto ciò che stava sul bancone del locale. Poi ha aggredito la barista e l’ha palpeggiata. In difesa della ragazza è intervenuta una sua amica e l’uomo le ha dato un calcio. A quel punto è intervenuto un giovane e pure lui è stato aggredito: Micucci ha tentato di soffocarlo con la sciarpa che il ragazzo aveva al collo.

arresto-macerata-centro-9-325x244

L’uomo fermato in corso della Repubblica discute con gli agenti

Il 58enne a quel punto si è allontanato mentre dal locale chiamavano la polizia. Con una descrizione gli agenti della volante, guidati dal vice questore aggiunto Lorenzo Commodo, e della polizia locale, diretta dal comandante Danilo Doria, si sono messi a cercare l’uomo nel centro di Macerata. L’hanno trovato poco dopo in corso della Repubblica. Gli agenti hanno cercato di calmarlo. La reazione del 58enne però è stata folle: prima ha inveito verso gli agenti, poi ha preso per il collo un poliziotto e a quel punto i colleghi e gli agenti della polizia locale lo hanno bloccato. Arrestato, è stato portato in questura. Ma non era finita. Una volta superato l’arco all’ingresso si è lanciato contro la porta a vetri che dà sulle scale che accedono ai corridoi degli uffici della questura. L’uomo ha dato una testata al vetro, lo ha sfondato e si è ferito al capo. Si sono feriti anche un poliziotto e un vigile che per evitare gli cadesse sulla testa qualche frammento di vetro lo hanno afferrato e tirato fuori dalla vetrata. I due agenti sono rimasti feriti alle braccia. A quel punto l’uomo è stato portato in pronto soccorso per le ferite riportate al volto. Anche lì il 58enne ha continuato a dare in escandescenze per poi tranquillizzarsi. Il resto della notte lo ha passato piantonato al pronto soccorso. Micucci dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, ed è stato denunciato per danneggiamento e violenza sessuale. Questa mattina l’arresto è stato convalidato al tribunale di Macerata. L’uomo andrà ai domiciliari. È difeso dall’avvocato Massimo Pistelli. Pm Stefano Lanari.

(Ultimo aggiornamento alle 14,30)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X