facebook twitter rss

Abdel Aziz è devastante,
la Lube si arrende al tie-break
Milano interrompe la striscia positiva

VOLLEY A1 - Accoglienza spettacolare della tifoseria ai campioni del mondo, tornati a giocare nella loro casa di Civitanova dopo 50 giorni. Ma al termine di una lunga maratona arriva il ko dopo 13 vittorie consecutive
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
45 Condivisioni

 

di Mauro Giustozzi (foto di Federico De Marco)

Il 2020 della Lube porta la prima caduta stagionale dei cucinieri. Dopo 13 vittorie consecutive la squadra di De Giorgi si arrende ad una Milano trascinata dal suo cannoniere Abdel Aziz che in tutta la partita, ma soprattutto nel tie break è stato devastante. Un successo meritato quello dei milanesi che, sotto 2-1, sembravano ad un passo dal ko più netto di quello che si potesse pensare alla vigilia. Stavolta alla Lube è mancato quel cinismo, quella determinazione e quella forza di volontà di giungere alla vittoria che l’aveva contraddistinta in altre gare vinte soffrendo. Biancorossi che guadagnano comunque un punto e restano in vetta alla classifica. 

Patron Fabio Giulianelli in tribuna con Maurizio Mosca

In tribuna a seguire la Lube per la prima volta in questa stagione anche l’imprenditore Maurizio Mosca, esponente del centrodestra maceratese nonchè amico di Fabio Giulianelli con cui si è fermato a lungo a chiacchierare di sport ma probabilmente anche di politica. Dopo 50 giorni la Lube torna a giocare all’Eurosuole Forum nella prima gara del 2020 e l’accoglienza per i campioni del mondo da parte della sua tifoseria è spettacolare: riprendendo la coreografia di X Factor con le bandiere di Italia, Europa ed un mondo in foto con a fianco la scritta ‘Per noi è si’. Nelle fila dei lombardi manca l’esperto Petricche accusa un problema fisico prima della gara, rilevato da Gironi. Civitanova lascia a riposo Simon rientrato dalle qualificazioni olimpiche schierando Bieniek in coppia con Anzani al centro, preferito col giovane Ferri opposto di riserva in panchina. Buon inizio della Lube che con Anzani e Rychlicki scava il 7-4.

La squadra di Piazza non si disunisce e grazie a Abdel Aziz risale e con un suo ace va a conquistare il primo vantaggio ospite della gara che costringe De Giorgi a chiamare il time out. Metà set nel segno dell’equilibrio (13-13): parziale nel segno di un Abdel Aziz immarcabile (10 punti) per i marchigiani e sempre cercato dai compagni. Sono però due attacchi out di Civitanova con Leale Juantorena a regalare il doppio vantaggio (19-21) a Milano. Biancorossi che ricuciono lo svantaggio ma poi vanno ancora sotto con Clevenot che regala due palle set ai suoi: chiude alla seconda Abdel Aziz che porta avanti i suoi. Nel secondo immediata reazione Lube nel segno di Juantorena che torna sui suoi livelli: subito il break (11-7) che costringe stavolta gli ospiti a inseguire. I civitanovesi aumentano i giri del motore e mettono pressione con attacco e muro ad una Milano che improvvisamente esce dalla partita.

 

Così il 17-10 firmato da un Leal redivivo rispetto al primo parziale costringe Piazza a modificare il sestetto ricorrendo alla panchina. L’inerzia della sfida non si modifica e così Civitanova può rimettere a posto le cose pareggiando il conto. Il terzo si inizia nel segno di Juantorena: il suo turno di servizio vale un 5-1 che costringe Piazza a fermare il gioco. Non serve perché i lombardi continuano a subire l’avversario ed a sbagliare tantissimo, così è tutto facile per i campioni del mondo quasi attendere l’errore avversario per aumentare il cospicuo vantaggio (11-3). Parziale senza storia, non solo per la forza dei tricolori ma soprattutto per l’inconsistenza di Milano a tratti imbarazzante. Così Civitanova mette la freccia e si porta avanti 2-1. Qualche segnale di vita di Milano in avvio del quarto: Civitanova accusa un po’ di fatica e scivola pericolosamente sotto 6-11. Milano ci crede  mentre la Lube fatica rientrare in gioco. De Giorgi prova a gettare nella mischia D’Hulst e Kovar per rianimare i biancorossi pesantemente sotto 11-18. I biancorossi risalgano con gli innesti dalla panchina (18-21) per un finale di set palpitante. Che vede però gli ospiti spuntarla costringendo Civitanova al primo tie-break casalingo stagionale. Dove protagonista assoluto è Abdel Aziz i cui turni al servizio fanno male alla Lube conducono Milano ad un successo storico.

CIVITANOVA – MILANO 2-3  (23-25, 25-18, 25-13, 23-25, 10-15)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno 1, Juantorena 12, Bieniek 7, Rychlicki 19, Leal 21, Anzani 12, Balaso (L), Kovar 2, D’Hulst, Massari 1. NE.: Simon, Diamantini, Marchisio (L), Ferri. All. De Giorgi.

ALLIANZ MILANO: Gironi 4, Clevenot 14, Abdel Aziz 30, Basic 9, Kozamernik 4, Sbertoli 2, Pesaresi (L), Alletti 5, Okolic 1, Weber, Izzo. NE.: Hoffer (L), Petric. All. Piazza.

ARBITRI: Gnani e Puecher.

NOTE: spettatori 3471, incasso di 31827 euro. Durata set: 31’, 24’, 22’, 32’, 16’  totale 125’. Lube: bs. 17, v. 2, m. 14, e. 27. Allianz:  bs. 13, v. 6, m. 12, e. 31.

 

 

 

 

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X