facebook twitter rss

Abusivi nella palazzina disabitata,
blitz e fuga sui tetti: in tre nei guai

CIVITANOVA - Scene da film in via Carena: magrebini denunciati per invasione di terreni ed edifici. Uno aveva con sé anche della droga, un altro sarà rimpatriato perché clandestino
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
159 Condivisioni

Foto d’archivio

 

Fuga sui tetti del borgo marinaro, in tre nei guai. Scene da film ieri sera intorno alle 20 in via Carena a Civitanova, dove alcuni residenti avevano segnalato la presenza di tre uomini all’interno di una palazzina disabitata. I tre erano stati avvistati già nel pomeriggio girovagare fra via Nave, nella zona delle case abbattute e via Carena. Sul posto immediatamente sono arrivati i vigili del fuoco, una volante del commissariato e a supporto anche una pattuglia dei carabinieri. Una volta arrivati sul posto agenti e militari hanno notato la presenza al secondo piano di alcuni abusivi è una tapparella della finestra che si stava alzando. La vista delle divise non è sfuggita ai malviventi che hanno iniziato a scappare. Ed è scattato il blitz.  Tramite la scala di un vicino cantiere le forze dell’ordine sono entrate al primo piano dove hanno trovato un tunisino nascosto sulle scale. Aveva con sé diversi grammi di stupefacente. Quindi è stata ispezionata tutta la palazzina. In soffitta nascosto sotto un materasso c’era un altro abusivo, mentre un terzo è scappato sui tetti ed è stato inseguito da terra e poi rintracciato. Tutta la scena si è svolta sotto gli occhi dei residenti allarmati.  Tutti e tre i magrebini sono stati condotti in Commissariato in quanto privi di documenti, uno risulta essere clandestino e per lui sono scattate le misure per il rimpatrio. Denunciato per il possesso dello stupefacente l’altro, infine per tutti e tre una denuncia per invasione di terreni ed edifici.

(l. b.)

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X