facebook twitter rss

La Caritas festeggia l’Epifania:
«Vicini ai più deboli»

MONTECOSARO - Il pranzo annuale alla residenza Anni Azzurri "Santa Maria in Chienti", per un bilancio delle attività in corso
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
12 Condivisioni

 

Gli invitati al pranzo dell’Epifania organizzato dalla Caritas di Montecosaro

 

La Caritas di Montecosaro ha festeggiato l’Epifania e l’anno che verrà. A ritrovarsi nella residenza Anni Azzurri “Santa Maria in Chienti” in contrada Cavallino, com’è ormai consuetudine da qualche anno, sono stati volontari, autorità e tante famiglie del territorio, per fare il bilancio della propria attività.

La residenza Anni Azzurri “Santa Maria in Chienti”

«La nostra missione continua – spiega Mariagrazie Coltorti, responsabile comunale Caritas – nel tentativo di essere vicini a tutte le fasce deboli della popolazione. Tra queste ci sono gli anziani e, a tal proposito, vorrei sottolineare la bella collaborazione avviata da alcuni anni con la residenza, con la quale è cresciuta un’ottima sinergia». Al pranzo hanno partecipato anche il sindaco Reano Malaisi, l’assessore Stefania Lufrano, don Lauro Marinelli, parroco di Montecosaro Scalo, e Stefano Castagna, responsabile di “Tarassaco”, cooperativa che opera all’interno della Caritas diocesana di Fermo. La Residenza Anni Azzurri “Santa Maria in Chienti” di Montecosaro Scalo è una struttura per anziani autosufficienti e non autosufficienti che lavora con standard assistenziali e sanitari molto elevati, con particolare attenzione alle problematiche legate all’Alzheimer e alle demenze senili, offrendo alle famiglie un luogo dove il proprio caro può trascorrere il periodo necessario alle cure, in un ambiente dove trovare calore umano e clima familiare. L’associazione di volontariato montecosarese svolge all’interno dell’Rsa una serie di attività ludico-ricreative e di compagnia, come le passeggiate nel giardino esterno, partite a carte, le iniziative con il coro della città alta, oltre ad un appuntamento fisso settimanale per recitare assieme le preghiere del rosario. Sono stati circa un centinaio i pacchi alimentari distribuiti regolarmente dalla Caritas a 20 nuclei familiari di Montecosaro, così come per l’abbigliamento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X