Bretella superstrada-Septempedana:
c’è il progetto esecutivo definitivo

L'ANNUNCIO del presidente della Provincia Antonio Pettinari: «Con questo tratto stradale permettiamo a tutti coloro che vengono da Montecassiano, Montefano e comuni limitrofi e si dirigono in direzione Macerata, di oltrepassare Villa Potenza». Un'opera da 800mila euro
- caricamento letture
giaccaglia-pettinari-mecozzi

Da sinistra: Matteo Giaccaglia, Antonio Pettinari e Alessandro Mecozzi

 

È stato approvato il progetto esecutivo definitivo per la realizzazione della bretella che, a Villa Potenza di Macerata, collegherà la superstrada “Val di Chienti” con la 361 “Septempedana”.  Ad annunciarlo oggi è stato il presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari: «Con questo tratto stradale permettiamo a tutti coloro che vengono da Montecassiano, Montefano e comuni limitrofi e si dirigono in direzione Macerata, di oltrepassare Villa Potenza e non congestionare ulteriormente borgo Pertinace, già in sofferenza per il traffico. Per loro sarà possibile arrivare nella variante realizzata anni fa, attraversare il nuovo ponte e non entrare nel centro abitato di Villa Potenza, con indubbi benefici dal punto di vista della sicurezza, della fluidità della circolazione e della qualità ambientale». L’intervento, che oltre al rettifilo di 265 metri a due corsie prevede la realizzazione di una rotatoria sulla “Septempedana”, è di 800mila euro e ricade nel territorio di Macerata. «Il percorso per arrivare fino a qui non è stato facile – ha aggiunto Pettinari – Prima abbiamo avuto il patto di stabilità che non ci permetteva di effettuare i lavori, poi è subentrata la riforma delle Province e abbiamo visto svanire gran parte del lavoro progettato per la viabilità. Fortunatamente in tutti questi anni ho sempre sollecitato la Regione ad utilizzare quelle risorse che avevamo accantonato per le opere progettate e ce l’abbiamo fatta. Abbiamo stipulato una convenzione tra la nostra amministrazione e la Regione Marche, e quest’ultima ha delegato la Provincia alla progettazione e realizzazione dell’opera. In seguito al riordino e al trasferimento delle vecchie strade statali dalle province alla Regione Marche, oggi interveniamo tra la strada ex SS 361 di proprietà regionale, e la ex SS 77, di proprietà Anas». Il lavoro è finalizzato a completare il raccordo della viabilità provinciale a Villa Potenza e si trova in una zona importante, uno snodo dove confluiscono numerose provinciali (Septempedana, Jesina, Cingolana) e dove c’è un progetto di riqualificazione che interessa il Centro Fiere e che dovrebbe fare il Comune di Macerata nei prossimi anni. «La vallata del Potenza – ha concluso il presidente della Provincia – non ha un collegamento con la superstrada, tutta la parte nord del territorio è tagliata fuori e occorre quindi completare il quadro viario: questo è un impegno che tutta la comunità si deve porre. Inutile pensare a nuove arterie o superstrade, è necessario intercettare risorse per creare interventi puntiformi, a stralci, che permettano di migliorare la situazione, trasferendo fuori dai centri abitati il traffico di chi deve semplicemente attraversare la zona».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X