Caporalato, botte e minacce a un 29enne:
«Questa provincia è nostra,
se vuoi lavorare devi farlo con noi»

MONTECASSIANO - Rinviati a giudizio due pakistani che devono rispondere di tentata estorsione e lesioni personali ad un loro connazionale che faceva il bracciante agricolo: «Se torni dal datore di lavoro italiano ti uccido»
- caricamento letture

caporalato-campi

 

«Ti taglio la testa, questa provincia è nostra e chi lavora può farlo soltanto con noi». Questa una delle frasi che due pakistani avrebbero detto ad un connazionale, che avrebbero anche colpito con un bastone. Episodi di caporalato che sarebbero avvenuti nel maggio del 2018 a Montecassiano: due uomini sono stati rinviati a giudizio questa mattina dal gup Claudio Bonifazi del tribunale di Macerata. Si tratta del 30enne Ghulam Hussain e del 41enne Irshad Ahmad, entrambi residenti a Macerata.

vanni-vecchioli

L’avvocato Vanni Vecchioli

Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Claudio Rastrelli, il 24 e 25 maggio dello scorso anno i due uomini avrebbero minacciato un 29enne loro connazionale, che faceva il bracciante agricolo, dicendogli cose come: «ti taglio la testa, se vuoi lavorare devi farlo con me altrimenti no, perché questa provincia è nostra e chi lavora, lavora soltanto con noi e se non vuoi lavorare con noi vai via dalla regione Marche» e ancora «se domani torni a lavorare con il datore di lavoro italiano ti uccido». Inoltre lo avrebbero colpito alle spalle con il manico in legno di una zappa, e con calci e pugni mentre si trovava a terra, lo avrebbero spinto violentemente contro un muro contro cui batteva la testa. Il tutto per costringerlo, prosegue l’accusa, a lavorare per Ahmad e non per altri. I due imputati devono rispondere di tentata estorsione e di lesioni personali (le ferite subite dal giovane erano stati di 30 giorni). Sono difesi dall’avvocato Vanni Vecchioli. Il processo si aprirà il 14 aprile al tribunale di Macerata.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =