facebook twitter rss

La mieloteca si veste a festa:
gelato, panettoni al miele
e statuine del presepe in cera d’api FOTO

CIVITANOVA - Al compleanno per l'attività di Gessica Giacomini ospite d'eccezione nonno Marino, 94 anni, storico apicoltore
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
113 Condivisioni

La festa per un anno di attività, Gessica Giacomini è la titolare di Queen Bee

“L’ape regina” compie un anno. Primo traguardo per Queen bee, mieloteca di Civitanova che ieri pomeriggio assieme a clienti e amici ha festeggiato il primo anno di attività. Era il 2 dicembre del 2018 quando la titolare, Gessica Giacomini, giovane ed appassionata imprenditrice, che fin da piccola ha imparato in campagna a conoscere le api e a produrre miele, apriva il primo punto vendita interamente dedicato al mondo di questo insetto straordinario.

Gessica Giacomini e il nonno Marino Giacomini

Miele, ma non solo: col sorriso sulle labbra e la parlantina naturale Gessica ha “istruito” tutti coloro che da Queen Bee sono passati illustrando le differenti proprietà appartenenti a varie tipologie di miele da quello di melata a quello nuovissimo al rosmarino, oppure che cosa sia un favo e come si mangia, l’utilizzo di polline e pappa reale. Ha affrontato tosse e raffreddori delle sue clienti con gli sciroppi naturali diventando un punto di riferimento per quanti hanno scoperto un vero e proprio mondo pieno di tesori. Per l’occasione, emozionatissimo accanto a Gessica, anche suo nonno, Marino, 94 anni, storico apicoltore che ora guarda orgoglioso e soddisfatto la sua nipotina, come faceva nella foto insieme appesa nel negozio.
«Quest’anno è volato – racconta la Giacomini – sembra ieri, ma l’emozione di oggi è la stessa. La cosa che più mi ha fatto piacere in questi mesi è stato il sostegno dei clienti, sento da loro l’appoggio sincero e l’apprezzamento e questa festa è un ringraziamento per loro. Per me è uno stimolo a migliorare e crescere sempre». E le novità che in questi mesi sono arrivate sono tantissime: d’estate il must della stagione è stato il gelato al miele, interamente prodotto a livello artigianale col miele dell’azienda agricola e con la sapienza di un laboratorio di gelateria, oppure un energy drink totalmente naturale, sostituto del tè, realizzato semplicemente con acqua e con un miele particolare che ha un retrogusto di pesca: «abbiamo fatto una ricerca sul gusto – continua la titolare – abbinando per ogni  gelato un tipo diverso di miele, quello di castagno con una nota amara per il cioccolato, quello di acacia per il limone. Una grande soddisfazione personale è stata riscontrare come fra i miei clienti sia aumentata la consapevolezza del sapore: inizialmente entravano chiedendo solo una o due tipologie di miele, per lo più locale, ora invece assaggiano, chiedono varietà particolari, e anche chi non amava il miele ha trovato il sapore che più si confà al suo palato». All’interno della mieloteca infatti esiste anche un angolo degustazione dove è possibile assaggiare ogni gusto presente all’interno dell’attività. Ad oggi più di 40 tipologie: dai tradizionali millefiori, acacia, melata, a prodotti sfiziosi da tutto il mondo, come il miele alla lavanda, novità assoluta di questa stagione, di ailanto, al rosmarino, all’edera. E poi quello di Manuka, considerato un vero e proprio toccasana per la salute del corpo, potente antimicrobico. E ora sotto Natale la mieloteca si è vestita a festa con una serie di prodotti dedicati alle feste: si va dai panettoni col miele prodotti da aziende locali come l’agriturismo Moretti che ha sostituito completamento lo zucchero col miele e quello di Marinozzi, altra azienda locale con prodotti anche ai cinque cereali. «Abbiamo stretto delle collaborazioni con partner locali – conclude Gessica Giacomini – un rapporto che va oltre il commerciale e diventa sperimentazione ed entusiasmo. E’ così che abbiamo incontrato anche la vernaccia di Terre di Serrapetrona, tutti prodotti che teniamo qui e che utilizziamo per confezionare i nostri cesti regalo. Con un’attenzione in più: tutte le confezioni sono piccoli oggetti artigianali, scrigni delicati che contengono i doni e che poi, a loro volta, rimangono come regali dopo che sono stati consumati i prodotti alimentari». Bellissimi a vedersi i presepi e le statuine regalo realizzate con vera cera d’api. Si va da decorazioni natalizie come piccoli Babbi Natale, alberelli e pupazzetti, a piccole opere d’arte con la Natività, incastonata sotto ghirlande o in piccole grotte. Al termine del pomeriggio di festa una grande torta gelato, ovviamente al miele.

A Civitanova arriva l’ape regina, prima mieloteca in città (FOTO)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X