facebook twitter rss

Colletta alimentare,
raccolte 56 tonnellate di cibo

MACERATA - Ottimo risultato in provincia dove hanno collaborato centinaia di volontari e alcune aziende
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
43 Condivisioni

 

Un gruppo di volontari all’opera in un supermercato

In poco più di 12 ore hanno raccolto 56 tonnellate di cibo come pelati, legumi, olio, latte e alimenti per l’infanzia, che sono stati imballati in scatoloni  da centinaia di volontari che sabato hanno affollato gli ingressi di quasi 100 supermercati di tutta la nostra provincia  invitando le persone che entravano a donare alimenti a lunga conservazione. Gli scatoloni sono stati trasportati  in più viaggi, grazie all’aiuto di volontari a bordo di camioncini, al grande magazzino della ditta Ciccioli Helvia Recina.
La colletta ha coinvolto più di 5mila persone nelle Marche dove sono state raccolte 234 tonnellate di cibo.
Una raccolta di 56 tonnellate e 6.000 scatoloni nella provincia di Macerata resa possibile dalla disponibilità delle  due ditte locali che da anni sostengono la colletta: la ditta autotrasporti Ciccioli Helvia Recina di Piediripa, i cui titolari, sensibili da anni alle problematiche della povertà, hanno messo a disposizione il loro capannone trasformato per l’occasione in un enorme deposito di scatoloni , e la Lube/ Gil non nuova ad opere di solidarietà, che ha inviato tre tir con autisti i quali  alle 23 sono partiti per trasportare  il carico al magazzino del Banco Alimentare di San Benedetto del Tronto. Qui tutti gli scatoloni sono stati scaricati nel cuore della notte e ogni mese i volontari del Banco Alimentare andranno a riprenderli per  sostenere le singole famiglie e le opere caritative della provincia.
Questo semplice gesto di solidarietà e carità  ha alle spalle  un’imponente organizzazione che è iniziata mesi fa, con la nomina dei cosiddetti ‘capi equipe’, cioè i responsabili dei vari supermercati che poi hanno costituito una squadra. Si sono svolti incontri per ripetersi le ragioni del gesto e le parole del Santo Padre (“Ciò di cui i poveri hanno veramente bisogno va oltre il piatto caldo o il panino che offriamo. I poveri hanno bisogno di amore,semplicemente”). Tantissimi hanno donato, accogliendo con il sorriso l’invito a comprare cibo per i bisognosi.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X