facebook twitter rss

Manifesti contro l’immigrazione
con la faccia della Boldrini:
«Ispirati all’odio e al razzismo»

MACERATA - Qualcuno li ha attaccati abusivamente nel corso della notte. Sono firmati "Ministero della verità" e sono comparsi in alcuni punti del capoluogo. L'ex deputato Irene Manzi: «Consiglierei di iniziare a valutare seriamente la pericolosità ed il senso di simili azioni»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
216 Condivisioni

I manifesti

 

Attacco all’immigrazione con manifesti abusivi con la faccia di Laura Boldrini e un logo con un occhio in stile massonico e la scritta «Ministero della verità». La verità riguarda l’accoglienza. Sotto la foto della Boldrini, c’è la scritta: «Pensa come vuoi ma pensa come noi». E sotto, più in piccolo è scritto «Gli immigrati ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso tra tutti noi». I manifesti sono stati incollati in diversi punti di Macerata. Sconosciuto è chi ne sia l’autore e il simbolo. Ma è evidente l’attacco alla ex presidente della Camera e alla politica che viene fatta per i migranti.

Irene Manzi

Sui manifesti apparsi a Macerata, interviene l’ex deputata Pd Irene Manzi su Facebook: «Nel giorno in cui la Digos porta alla luce il tentativo di costituire un’associazione xenofoba, filonazista ed antisemita, continuano gli attacchi personali, ispirati all’odio e al razzismo, verso Emanuele Fiano e Laura Boldrini. A chi continua a sottovalutare questi segnali (come a chi pensa che le “pietre d’inciampo” siano addirittura elementi divisivi) consiglierei di iniziare a valutare seriamente la pericolosità ed il senso di azioni come quelle compiute oggi (anche nella mia città), ultime di una lunga serie di attacchi ed insulti». Manzi continua dicendo che «Rispetto all’odio e all’antisemitismo non ci sono zone grigie fatte di distinguo o di indifferenza in cui rifugiarsi ma solo una presa di posizione netta e chiara di condanna».

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X