Tenta la rapina armata di una siringa,
80enne la mette in fuga

CIVITANOVA - Una donna, con il volto travisato, è entrata nel negozio di via Cecchetti. Il padre della titolare e la figlia l'hanno però bloccata e costretta a fuggire: «Probabilmente è una faccia vista». Il raid ripreso dalle telecamere
- caricamento letture

 

tabaccheria-cecchetti

I carabinieri sul luogo della tentata rapina

 

di Laura Boccanera

Rapina alla tabaccheria-edicola di via Cecchetti a Civitanova, una donna armata di siringa ha cercato di farsi consegnare 300 euro. Bloccata dal padre 80enne della titolare. È successo ieri pomeriggio. Paura, ma anche tanto sangue freddo da parte di Barbara Corazza e di suo padre, Genesio che a 80 anni ha fronteggiato la malvivente. Erano da poco passate le 17.30 quando una donna, col viso coperto da una sciarpa, è entrata all’interno dell’attività dove era presente anche una cliente. «E’ entrata in maniera disincantata, quasi come se cercasse qualcosa e facesse finta di nulla – racconta la titolare – in realtà aveva nella manica una siringa tipo quelle da insulina e la stava tirando fuori. Poi è venuta verso il bancone e con quella ha minacciato mio padre chiedendo 300 euro». Non poteva però certo immaginare che anziché consegnare parte dell’incasso, il coraggioso e lucidissimo Genesio invece rispondesse allo strattonamento con una presa decisa della sciarpa per scoprirle il viso. A quel punto la donna ha cercato di spingersi all’indietro per proteggersi. A dar sostegno al padre nel frattempo, dopo aver fatto scattare il sistema di allarme collegato con le forze dell’ordine, è intervenuta anche la figlia che ha dato manforte. La donna a quel punto ha perso l’equilibrio ed è finita contro l’espositore dei giornali e vista la mala parata è scappata a piedi correndo verso i giardini del parco Cecchetti. «Probabilmente è una faccia vista di quelle che circolano spesso qui in zona», ha commentato la Corazza che di rapine e furti ormai detiene un triste primato:  due infatti le rapine a mano armata che ha subito negli ultimi anni e anche un furto con buco sulla parete. Quello di ieri rappresenta il quarto episodio. Tutta l’azione è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza interne del negozio che hanno ripreso l’avvicinarsi della donna già travisata e tutto il blitz durato poco più di un minuto all’interno. Sul posto per le indagini i carabinieri della compagnia di Civitanova e il capitano Massimo Amicucci.

(ultimo aggiornamento alle 16)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1