Il Russiagate si allarga a Matelica:
«il prof Mifsud si nascose lì 2 mesi»

SPYSTORY - Il docente è ritenuto il responsabile dei contatti tra la Russia e in candidati alle presidenziali Usa del 2016. Per un periodo si sarebbe rifugiato nel piccolo comune dell'entroterra e a sincerarsi di tutto ci sarebbe stato un alto dirigente dei servizi segreti
- caricamento letture
casa-bianca-1-650x431

La Casa bianca

Uno strascico del Russiagate (le presunte ingerenze russe sulle elezioni Usa del 2016) a Matelica.  A rivelarlo è l’agenzia Adnkronos nel corso di una intervista all’avvocato svizzero Stephan Roh, legale di Joseph Mifsud, un accademico maltese accusato di essere il responsabile dei contatti tra la Russia e i candidati presidenziali. Mifsud, il 31 ottobre 2017, rilascia un’intervista a Repubblica, nella quale si dice totalmente estraneo a qualsiasi macchinazione russa ai danni di Hillary Clinton e a favore di Trump. Il 31 ottobre Mifsud viene visto per l’ultima volta alla Link University, università romana alla quale era legato, e da quel momento scompare. Sarebbe stato allora che, secondo l’avvocato Roh, Mifsud è arrivato a Matelica. Il legale dice all’Adnkronos che il professore lo stesso giorno era stato quasi prelevato di peso e spedito a Matelica. A sincerarsi della sua partenza, mentre Mifsud viene fatto salire su un’auto, Roh fa riferimento a quanto gli disse il suo assistito: “c’era il numero due dei servizi segreti italiani”. Roh in una intervista alla Verità oggi invece ha parlato di uno dei capi dei servizi segreti italiani. L’affermazione sui servizi segreti e sul nascondiglio di Matelica è grave, un’altra ‘bomba’, dice Adnkronos. E quando l’Adnkronos chiede ulteriori informazioni e riscontri, l’avvocato svizzero sostiene che la circostanza “non è presente sul nastro della deposizione di Mifsud”, ma che il professore gliel’avrebbe riferita “a microfoni spenti, senza fare nomi” e senza specificare a quale settore della nostra intelligence appartenesse questo fantomatico “numero due”. A Matelica, prosegue Roh, Mifsud «si è nascosto fino a fine dicembre 2017. Chi ha organizzato questa cosa andrebbe sentito come testimone chiave dell’indagine Durham». L’avvocato ha fatto anche dei nomi sulla casa dove si sarebbe nascosto Mifsud per circa due mesi. Sempre all’Adnkronos la donna che avrebbe messo a disposizione la casa, tramite un amico, ha negato la circostanza. Uno dei tanti misteri, il soggiorno di Mifsud a Matelica, del caso Russiagate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X