facebook twitter rss

Oseghale sotto accusa per spaccio:
«Le piastrelle della foto della droga
non sono quelle della sua casa»

MACERATA - Il consulente della difesa oggi in tribunale ha analizzato una immagine dove compaiono 99 grammi di eroina e si vede un pavimento. Il nigeriano è anche accusato di aver ceduto droga a Pamela Mastropietro, la 18enne romana per il cui omicidio è stato condannato all'ergastolo
venerdì 8 Novembre 2019 - Ore 19:56 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
63 Condivisioni

 

Innocent Oseghale

 

«Le mattonelle della casa dove viveva Innocent Oseghale non combaciano con quelle della foto dello stupefacente». A dirlo oggi in aula un consulente della difesa del nigeriano che dopo la condanna all’ergastolo per l’omicidio di Pamela Mastropietro è ora imputato al tribunale di Macerata per spaccio di droga. Tra le contestazioni quella di aver spacciato eroina, in base ad una foto che era stata trovata sul cellulare di Oseghale. Nella foto si vedevano, dice l’accusa, circa 99 grammi di eroina. Secondo il geometra Gianluca Silvestri, consulente nominato dai difensori di Oseghale, gli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, le piastrelle che si vedono nella foto non sono quelle della casa dove viveva Oseghale. Il perito ha testimoniato oggi al processo. A Oseghale viene inoltre contestato di aver ceduto una dose di eroina a Pamela il 30 gennaio 2018, giorno in cui poi uccise la 18enne romana. Il processo è stato poi rinviato al prossimo gennaio.  

 

Spaccio, Oseghale a processo Awelima e Lucky in aula (FOTO) Per entrambi rito abbreviato



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X