Supercoppa amara a Civitanova,
si spegne la Lube:
in finale ci va Modena (FOTO)

VOLLEY - Gli uomini di coach De Giorgi vengono sconfitti in quattro set dagli emiliani all'Eurosuole Forum e dicono addio alla possibilità di centrare il primo trofeo stagionale
- caricamento letture

 

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-10-650x434

La rabbia di Juantorena, la Lube sconfitta in semifinale nella Supercoppa giocata a Civitanova

 

di Mauro Giustozzi (foto di Federico De Marco)

Supercoppa amara per la Lube che cede in semifinale a Modena ed esce dalla competizione. La squadra di Giani con servizio, attacco e muro ha messo in grande difficoltà i biancorossi costringendo Bruno a correre per tutto il campo per innestare soprattutto Leal e Simon che si sono rivelati i migliori.

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-15-325x217

La disperazione di Yoandy Leal

Deludente Rychcliki rilevato da Ghafour a metà partita. Nelle file emiliane di rilievo la prova dei centrali ma sono stati soprattutto Bednorz e Anderson a guidare al successo meritato la squadra. Una battaglia spettacolare, ricca di colpi di scena e di lunghi scambi che hanno esaltato i giocatori in campo ed tifosi presenti sugli spalti dell’Eurosuole Forum. Civitanova parte meglio, ma esce alla distanza Modena che si conquista la possibilità di chiudere in tre set la semifinale, si guadagna 4 palle match annullate dai marchigiani che hanno la forza di allungare la sfida di un set. Modena giocherà domani alle 18 contro la vincitrice di Perugia-Trento che sta per iniziare. Partenza che aveva illuso la Lube, poi Modena si impone con una maggiore continuità in tutti i fondamentali, trovando eccellenti risposte dai centrali Holt e Mazzone e dagli schiacciatori Anderson e Bednorz che fanno passare inosservata la gara in ombra di Zaytsev uscito nel quarto set. Stavolta il ricorso alla panchina lunga che Fefè De Giorgi ha fatto non è bastato per provare a rimettere in carreggiata una Lube che ha avuto un lampo nel terzo set quando ha evitato di chiudere lì la sua Supercoppa. Ma non è bastato a riaprire i giochi perché Modena ha proseguito a giocare su alti livelli mentre Civitanova no. Pagando dazio ad un attacco poco incisivo (39% di squadra).

cFDM_0847-325x217

Rychlicki, prestazione opaca

Nelle file biancorosse un plauso a Bruno al rientro dall’infortunio che si è dannato per il campo a raccattare e rigiocare palloni, a Leal ultimo ad arrendersi. In ombra, invece, Juantorena e soprattutto la Lube non ha avuto risposte convincente dagli opposti: Rychlicki non ha inciso e Ghafour è andato a corrente alternata. Muro (14 blocchi) e servizio di Modena hanno scavato un abisso tra le due formazioni. Ma questa è solo la prima di una lunga serie di trofei che attende Civitanova e tempo per rialzarsi ci sarà certamente.

 

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-2-650x434

La coreografia dei tifosi della Lube

 

Lube accolta dalla torcida dei Predators con gli striscioni ‘Unica come sei’ ‘Immensa quando vuoi’ ‘Grazie di esistere’. Bordate di fischi dalla curva biancorossa quando viene annunciato il nome dell’ex Zaytsev, la scorsa estate a un passo dal ritorno a Civitanova.

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-14-325x217

Zaytsev, fischiato dalla curva biancorossa

I due tecnici schierano i sestetti migliori: Lube che recupera il regista Bruno ed ha in panchina il giovane Gonzi che sostituisce l’assente D’Hulst in Belgio per il lutto familiare. Marchigiani che iniziano bene al servizio mettendo pressione ad un avversario che scivola sotto 5-2. Emiliani che faticano in ricezione e contrattacco così la Lube affonda con l’ace di Simon che scava il 10-5. Applausi a scena aperta per Bruno che recupera fuori campo una palla impossibile anche se poi i suoi compagni non riescono a rigiocarla. A muro arriva la reazione modenese che prova a rientrare in partita (14-11). Luce gialla che si spegne sul servizio di Civitanova che torna a dettare legge dai nove metri e impallina la ballerina ricezione della formazione di Giani. Svolta della partita quando va in battuta Bednorz: che fa sfracelli, piazzando, grazie anche agli attacchi di Anderson, un break di 5-0 che riapre un parziale che sembrava chiuso.

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-12-325x217Finale in volata: il muro di Mazzone segna il primo vantaggio agli emiliani (22-23). Holt con un ace regala la prima palla set ai suoi, che chiudono alla seconda occasione con Anderson. Civitanova rimontata quando sembrava avere in pugno il parziale. Leo Shoes baldanzosa ancora in avvio di secondo: è il servizio di Simon a riportare in equilibrio la sfida. Si va punto a punto con Leal e Simon da una parte e Bednorz e Anderson dall’altra in evidenza. Un muro subito da Rychlicki e l’ace di Bednorz firmano il 14-16 dei canarini: allora De Giorgi si gioca la carta Ghafour per Rychlicki. E Civitanova reagisce riconquistando la parità (20-20) in vista del rush finale. Deciso ancora dai nove metri: errore di Anzani, ace di Mazzone e Zaytsev chiude un attacco incredibile di Modena con palla recuperata fuori dal campo (20-23).

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-8-325x217E’ Bednorz a regalare il parziale a Modena che chiude alla seconda delle 4 palle set costruite dai ragazzi di Giani. Lube spalle al muro: o si rialza subito o dice addio alla Supercoppa. Leal riporta avanti i suoi in avvio di parziale: è ancora un estenuante punto a punto, nessuno vuol mollare nulla. Anzani e Ghafour provano l’allungo (17-14) e Giani chiama il time out. Civitanova va al massimo vantaggio (20-16) ma poi incassa il break che riporta gli ospiti a meno uno. Ennesima volata finale nel terzo set: Anderson firma il 22-22, Mazzone si guadagna la prima palla match annullata da Juantorena.

Modena ne fallisce altre 3 per andare in finale e allora la punisce Leal che conduce i suoi alla conquista del set. Modena inizia meglio il quarto (5-8) e così dalla panchina si alza Bieniek che rileva Simon. Si vede anche Zaytsev in questa fase della gara dopo tre set dove lo Zar non aveva inciso. A muro i modenesi provano ad allungare il loro vantaggio (6-11): Civitanova si disunisce, sembra quasi non crederci più e così Modena può andarsene sul 12-18. Ospiti che si guadagnano sei palle match e chiudono con Anderson che pone il timbro sulla conquista della finalissima.

Il tabellino:

CIVITANOVA – MODENA 1-3 (23-25, 21-25, 29-27, 20-25)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno 4, Juantorena 12, Anzani 3, Rychlicki 4, Leal 18, Simon 8, Balaso (L), Ghafour 7, Kovar 1, Diamantini, Bieniek 1. NE.: Massari, Gonzi, Marchisio (L), All. De Giorgi.

LEO SHOES MODENA: Holt 11, Christenson 3, Anderson 17, Mazzone 17, Zaytsev 10, Bednorz 18, Rossini (L), Kaliberda 2. NE.: Estrada Mazorra, Iannelli, Truocchio, Pinali, Bossi, Salsi. All. Giani.

ARBITRI: Vagni e Florian.

NOTE: spettatori 4120, incasso di 64648 euro. Durata set: 29’, 28’, 37’, 24’ totale 118’. Lube: bs. 16, v. 9, m. 4, e. 24. Leo Shoes: bs. 24, v. 11, m. 14, e. 35.

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-24-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-25-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-23-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-22-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-21-650x433

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-20-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-18-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-17-650x433

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-9-650x433

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-16-650x433

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-3-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-11-650x410

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-13-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-7-650x433

 

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-5-650x433

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-4-650x433

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-6-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-1-650x434

supercoppa-lube-volley-modena-FDM-19-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =