Otto alberi verso l’abbattimento
«Sono malati, rappresentano un pericolo»

CIVITANOVA - Si tratta di sette lecci e un pino presenti su viale Vittorio Veneto. Il Comune ha deciso di rimuoverle dopo la relazione di un agronomo
- caricamento letture
viale-vittorio-veneto

Foto d’archivio

 

Lecci e pino d’aleppo a rischio crollo, saranno abbattute. Si tratta di otto esemplari presenti sul lato est di viale Vittorio Veneto, a Civitanova. Dopo le querce di via delle Fosse altre piante sono a rischio caduta e verranno abbattute. Lo comunica l’amministrazione comunale spiegando che si stanno effettuando una serie di nuovi controlli sul verde cittadino al fine di verificare lo stato di salute ed il profilo statico delle piante e prevenire eventuali rischi per le persone, fruitori di vie e giardini pubblici. «A tale scopo, si è ritenuta necessaria la valutazione da parte di un tecnico specializzato agronomo – spiega il Comune  – usufruendo di una convenzione attivata con la cooperativa sociale Koinonia affidataria del servizio di manutenzione giardini pubblici e pulizia marciapiedi dalle erbe infestati. Sulla base delle perizie tecniche redatte dall’agronomo Francesco Fofi, che ha effettuato la perizia gratuitamente all’interno dell’appalto generale, sono emerse gravi problematiche relative a sette esemplari di Leccio (Quercus Ilex) che manifestano difetti vitali tali da richiederne l’abbattimento e a un pino d’Aleppo ad alto fusto. Pertanto, con apposita determina dirigenziale e in base alla normativa vigente, la legge regionale 6/2005, sono stati disposti i lavori per l’abbattimento di sei lecci sul lato est di viale Vittorio Veneto (tratto compreso tra via Mazzini e vialetto sud di piazza XX Settembre), di un leccio, sempre ad alto fusto, presente all’interno dei giardini di piazza XX Settembre e di una pianta ad alto fusto (Pinus Halepensis) in via Papa Giovanni Paolo XXIII, in prossimità dell’incrocio con via Giacosa, con forte inclinazione del fusto e chioma con importante spiombatura fuori asse. L’abbattimento, di cui si occuperà la ditta Natali di Civitanova per un importo di 2.928 euro si è reso inevitabile in quanto gli alberi sono ritenuti non sanabil. L’ufficio tecnico provvederà ad effettuare un intervento di compensazione piantumando 16 esemplari di lecci su un’area pubblica da individuare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X