Calci e pugni alla madre,
poi la minaccia con un coltello: arrestato

RECANATI - L'uomo si trova in carcere, ha aggredito la donna per costringerla a consegnarli i soldi. Lei si è barricata in bagno ed è riuscita a chiamare aiuto
- caricamento letture

 

carabinieri-archivio-cc-arkiv-90-325x202

 

Sottrae alla madre le carte di credito, la minaccia per costringerla a consegnarli i soldi e poi la colpisce con calci e pugni. La donna riesce a barricarsi in bagno e chiama i soccorsi, il figlio cerca di spaccare la porta brandendo un grosso coltello da cucina. I carabinieri arrivano giusto in tempo per bloccarlo e arrestarlo. E’ successo ieri pomeriggio a Recanati. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, non ha rispettato il divieto di avvicinamento alla sua abitazione stabilito dal tribunale di Macerata e scaturito da diverse denunce sporte nei suoi confronti dalla madre per i maltrattamenti. La casa era devastata dalla furia dell’uomo, con mobili e porte danneggiati. La madre, fortemente provata da quanto accaduto, è stata subito trasportata al pronto soccorso per gli accertamenti sanitari e le cure necessarie, dimessa con prognosi di dieci giorni. L’uomo si trova in carcere a Montacuto. Sono state recuperate le due carte di credito che aveva appena sottratto dalla borsa della madre e sequestrati cinque grossi coltelli da cucina che ha utilizzato per le minacce ed i danneggiamenti in casa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =