facebook twitter rss

Violenza e maltrattamenti,
imprenditore nei guai

MONTECOSARO - Un 53enne oggi è stato rinviato a giudizio con l'accusa di aver costretto la donna con cui era sposato a subire rapporti sessuali
mercoledì 9 Ottobre 2019 - Ore 16:15 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
48 Condivisioni

 

Accusato di anni di presunti maltrattamenti alla moglie, che avrebbe anche costretto a subire atti sessuali. Nei guai un imprenditore che vive a Montecosaro e che oggi è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale dopo che in precedenza c’era già stato un rinvio a giudizio per maltrattamenti in famiglia alla moglie (la separazione è in corso). Sotto accusa un 53enne che oggi, difeso dall’avvocato Andrea Tassi, è comparso davanti al gup Domenico Potetti del tribunale di Macerata.

Bianca Verrillo

Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Rosanna Buccini, la donna veniva costretta dal marito a subire atti sessuali contro la sua volontà. «La donna a Natale 2017, dopo 23 anni di matrimonio, aveva deciso di andarsene di casa con il figlio e si è rivolta al Centro antiviolenza – dice l’avvocato Bianca Verrillo, che assiste la donna, che si è costituita parte civile –. Ha denunciato di aver subito maltrattamenti per tutta la durata del matrimonio. Non se n’era andata di casa prima perché voleva mantenere unita la famiglia e crescere i figli». L’uomo dal canto suo respinge con forza le accuse, negando i maltrattamenti e le violenze. Il processo si aprirà il prossimo gennaio sia per i maltrattamenti che per le violenze.

(Gian. Gin.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X