Nuovo locale della movida all’ex Lidl,
Edoardo Ascani alla direzione artistica

CIVITANOVA - Apertura prevista per le feste natalizie. L'investimento è stato fatto da imprenditori e professionisti tra cui Angelo Lattanzi, l'avvocato Gian Vittorio Galeota e il commercialista Vito Sicolo
- caricamento letture
db865a9f-920d-445c-aeb7-9d0b245f70f8-e1570038630415-325x266

Edoardo Ascani

L’ex Lidl diventerà un disco club, nuovo locale per musica, cabaret e live. «Un luogo di aggregazione e condivisione che mancava». Una nuova operazione movida in città sta per aprire i battenti e porta la firma di Edoardo Ascani, nipote di Aldo e membro della “dinastia” degli imprenditori del divertimento.

Il locale non ha ancora un nome, ma l’apertura è prevista per dicembre in concomitanza delle festività natalizie. Un nuovo locale che si aggiunge nella mappa civitanovese dell’intrattenimento notturno dopo Donoma, Gatto Blu, il dirimpettaio La Serra. Ma la nuova realtà della notte non sarà solo una discoteca: «è un progetto più ampio – spiega Edoardo Ascani – si svilupperà su varie serate e prevede una serata club, ma anche live con concerti e spazio per spettacoli di cabaret con artisti di livello nazionale. Ogni serata sarà articolata sulla base delle esigenze e non sempre si arriverà a notte inoltrata, spesso apriremo alle 19.30 con chiusura prevista a mezzanotte. Il target? Un pubblico adulto dai 30 anni in su, i residenti stiano tranquilli perchè abbiamo predisposto un servizio di vigilanza esterna per traffico e disturbo». La direzione artistica sarà affidata a Edoardo Ascani, ma l’investimento è ripartito fra vari imprenditori e professionisti come Angelo Lattanzi di Recanati, l’avvocato Gian Vittorio Galeota e il commercialista Vito Sicolo. «E’ un progetto che nasce da un’idea di condivisione ed aggregazione e abbiamo cercato di tradurre questo anche negli spazi. Protagonista sarà, molto più che la gente al tavolo, il pubblico in piedi che troverà spazio bar dedicato con prodotti premium, una zona di decompressione con vasche d’acqua e cascate fino a terra e un’area caffetteria, una novità assoluta per i locali notturni. Sarà una struttura in dialogo con le altre realtà del territorio, non per creare concorrenza, ma per generare un indotto. Se il Donoma (Ascani curava la direzione artistica del locale di Longhi lo scorso anno) attira un pubblico con un target medio giovane, noi ci rivolgiamo ad un pubblico dai 30 anni e moduleremo il servizio sulla base delle esigenze di questo tipo di pubblico».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X