Maltrattamenti al marito,
il caso a Pomeriggio 5

TV - La trasmissione condotta da Barbara D'Urso oggi pomeriggio si è occupata dell'indagine che riguarda una donna accusata di aver costretto il marito a fare un unico pranzo al giorno e a non bere nulla dopo le 17
- caricamento letture

maltrattamenti-in-famiglia-barbara-durso-2-650x340

 

Maltrattato dalla moglie, il caso finisce su Pomeriggio 5. Breve flash oggi pomeriggio nella popolare trasmissione di Canale 5 condotta da Barbara D’Urso. Il rotocalco televisivo ha dedicato pochi minuti in diretta con l’inviato Vito Paglia al caso di Corridonia. Vittima dei presunti maltrattamenti in famiglia con vessazioni e minacce di morte un uomo che alla fine è scappato dalla moglie, un’infermiera che lo avrebbe costretto a una serie di soprusi e limitazioni come mangiare una sola volta al giorno e portare il pannolone. maltrattamenti-in-famiglia-barbara-durso-1-325x183A causa dei molti ospiti e servizi in scaletta, dopo il primo flash da Corridonia, la D’Urso non è riuscita a tornare da suo inviato per l’approfondimento, ma il giornalista ha fornito comunque alcuni dettagli della vicenda. «Corridonia è sotto choc – riferisce in diretta dalla piazza della città maceratese l’inviato – Nessuno sapeva quello che accadeva nella villa di campagna dove per 3 anni una donna di 59 anni, un’infermiera, avrebbe tenuto sotto schiaffo morale un uomo di 55 anni. Le indagini sono concluse resta ora da capire come si difenderà la donna e se sarà rinviata a giudizio. Un caso particolare – conclude il collegamento – dove i ruoli fra uomo e donna sono invertiti». La donna è accusata di maltrattamenti in famiglia, lesioni ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Gli episodi sarebbero avvenuti dal 2014 al 2017. L’uomo è assistito dall’avvocato Luciano Pacioni.

Nei giorni scorsi la popolare trasmissione era stata nel maceratese per un altro caso eclatante, quello della mamma potentina accusata di aver fatto sesso con alcuni ragazzini, minorenni all’epoca dei fatti, amici della figlia e di aver rifornito i minori di stupefacenti. La mamma, intervistata dall’inviato, aveva respinto ogni accusa, negando i rapporti intimi e la vicenda legata agli stupefacenti.

Maltrattato dalla moglie: pugni, uso del cellulare controllato e non poteva bere nulla dopo le 17

«Sesso con l’amico 14enne della figlia» Una mamma rischia il processo

Sesso con l’amichetto della figlia, la mamma nega tutto: «Mai rapporti e non ho droga a casa»

Sesso con l’amichetto della figlia, spuntano altri casi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X