facebook twitter rss

Bike Festival al Lido Cluana,
il primo delle Marche

CIVITANOVA - Da venerdì a domenica tre giorni dedicati agli appassionati della pedalata su due ruote per promuovere sport e turismo
martedì 10 Settembre 2019 - Ore 16:00 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
72 Condivisioni

La presentazione del Bike Festival

 

Civitanova organizza il primo festival del bike della regione Marche. Con la tre giorni dedicata agli appassionati della pedalata su due ruote, l’amministrazione comunale questo fine settimana chiude la stagione estiva. Nello specifico, i riflettori si accenderanno da venerdì fino a domenica al Lido Cluana, sul ciclismo abbinato al turismo, con l’obiettivo di far scoprire un territorio eterogeneo come quello marchigiano, che va dal mare ai monti, passando per l’arte, l’architettura e i sapori. A sostenere il festival, proposto da MarcheBikeLife insieme al Comune, l’associazione Noi Marche, diversi Comuni, la Cna di Macerata e la Regione.
Alla presentazione che si è svolta questa mattina a palazzo Sforza sono intervenuti il sindaco Fabrizio Ciarapica, l’assessore allo Sport e Turismo Maika Gabellieri, l’assessore al Turismo di Sarnano Stefano Censori, l’organizzatore Mauro Fumagalli, Giammarco Ferranti di Federmoda Cna, Laura Renzi in qualità di titolare di uno dei più grandi bike hotel delle Marche e Marco Scarponi, fratello di Michele campione tragicamente scomparso a seguito di un incidente stradale in strada. Civitanova è comune capofila di questo percorso che sarà raccontato dai fondatori di www.marchebikelife.com e www.biocyclesibillini.com che da tanti anni si occupano di cicloturismo nella nostra regione: Mauro Fumagalli, di MarcheBikeLife, ha all’attivo due BikeLongRideMarcheLondon 2100 km per far conoscere le Marche e Stefano Marchegiani di BioCycle Sibillini. Entrambi si occupano in maniera differente di portare cicloturisti da tutto il mondo a godere di tanto splendore, chi come MarcheBikeLife ha scelto gli itinerari su strada creando una serie di pacchetti ed esperienze emozionali tutte da vivere, e chi come BioCycle Sibillini ha scelto la Mountain Bike con cui tracciare una serie di sentieri e itinerari immersi nel bosco e nella natura del Parco dei Monti Sibillini. L’obiettivo comune è quello di far condividere le bellezze paesaggistiche, le tradizioni, l’arte e la cultura di una Regione unica attraverso una loro rete ben strutturata di attività ricettive di prim’ordine nelle quali soggiornare e tanti servizi professionali dedicati al cicloturista di ogni target e livello. «Il Bike Festival – spiega Fumagalli – avrà il compito attraverso un percorso narrativo di tre giorni di divulgare l’uso sicuro ed ecosostenibile della bicicletta. Per far questo abbiamo creato una serie di convegni, incontri, dibattiti, laboratori e pedalate. Ovviamente il compito sarà quello di interagire anche in futuro con tutte le associazioni sportive, culturali, ambientali, amministratori, cittadini, associazioni di categoria per sensibilizzarli alla mobilità sostenibile creando nuovi sviluppi economici». Al Lido Cluana su un’area di circa 3.500 mq verranno attrezzate zone per laboratori ciclistici (pump track per bimbi, gimcane, caccia al tesoro) zone dedicate all’esposizione di biciclette e curiosità varie e in una delle due bellissime palazzine Liberty terranno i convegni sulla mobilità ciclistica, turismo, cicloturismo, sicurezza in bici, presentazione libri, dibattiti e tavole rotonde. Inoltre, in programma, due pedalate della domenica che prenderanno il via sempre dal quartier generale del Bike Festival  per poi snodarsi su percorsi diversi in base alla scelta dell’esperienza ma sopratutto della propria forma fisica. La prima pedalata prevede un percorso cittadino di circa 15 km aperto a tutti, mentre la seconda dal nome GoodMorningSibillini partirà da Civitanova per dirigersi verso i Monti Sibillini attraversando i Comuni di Morrovalle, Appignano, Tolentino per arrivare a Sarnano dopo circa 80 km di bellissime colline e paesaggi mozzafiato. «Abbiamo l’ambizione di diventare la prima cellula attiva del cicloturismo della regione – ha detto Gabellieri – Molti sono i progetti che saranno avviati in collaborazione con regione e altri comuni. Da Civitanova siamo sicuri partiranno un’onda e un entusiasmo contagiosi che porteranno buoni frutti. Domenica, tutto il centro sarà senza auto proprio per accendere le luci sulla bicicletta in tutta sicurezza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X