facebook twitter rss

«Palpeggiamenti a condomina»,
assolto il portiere

CIVITANOVA - L'uomo era sotto accusa per violenza sessuale. Oggi la sentenza: non ha commesso il fatto
lunedì 9 Settembre 2019 - Ore 13:25 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
14 Condivisioni

 

Sotto accusa per presunti palpeggiamenti ad una donna che viveva nella palazzina dove faceva il portiere, assolto con formula piena un 44enne di Camerino. Oggi la sentenza al tribunale di Macerata. I fatti che gli venivano contestati sarebbero avvenuti in una palazzina di Civitanova nel 2014. Secondo l’accusa, tra l’uomo e la donna era nato un rapporto di amicizia. Lei però avrebbe sin da subito messo in chiaro che la loro frequentazione era solo di amicizia. Invece, dice l’accusa, lui si sarebbe invaghito della donna e avrebbe compiuto atti sessuali su di lei. L’accusa parlava di una occasione in cui avrebbe palpeggiato la donna al seno, sui glutei e nelle parti intime. Lei lo aveva respinto e poi perdonato ma in seguito il 44enne avrebbe nuovamente costretto la donna a subire atti sessuali. Da qui le accuse che hanno portato a processo il 44enne, difeso dagli avvocati Narciso Ricotta e Ilenia Soricetti, che oggi è stato assolto «perché il reato non sussiste». Anche il pm ha chiesto l’assoluzione alla luce della contraddittoria testimonianza che la parte offesa ha reso in aula nel corso dell’ultima udienza.  

Accusato di violenza sessuale, portiere rinviato a giudizio



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X