facebook twitter rss

Minaccia e cerca di picchiare la ex,
donna salvata da una dipendente comunale

CIVITANOVA - E' accaduto davanti a Palazzo Sforza, l'uomo fermato e identificato dai carabinieri
lunedì 9 Settembre 2019 - Ore 11:48 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
292 Condivisioni

 

 

Insulti, sputi e minacce contro la ex. “Ti brucio” avrebbe anche detto, rivolto alla ormai ex compagna, un uomo che sabato sera ha cercato di picchiare la donna in mezzo all’indifferenza dei presenti. E’ successo a Civitanova, davanti a Palazzo Sforza attorno alle 19. Attorno l’atmosfera festosa per Vita Vita e i preparativi per la festa. Nessuno è intervenuto quando lui ha incontrato la sua ex e ha iniziato ad insultarla. Alle grida si sono aggiunte le minacce, “ti brucio”, “ti ammazzo” le avrebbe detto. La donna ha iniziato ad invocare aiuto in mezzo alla strada sotto gli occhi dei passanti e di chi consumava aperitivi e cene. Ad un certo punto le grida terrorizzate e le minacce sono arrivate alle orecchie di una dipendente pubblica che si trovava al lavoro e che è scesa in strada per capire cosa stesse accadendo e si è messa in mezzo difendendo la donna. La ragazza alla vista del soccorso si è gettata tra le braccia della funzionaria comunale e lui è scappato. Subito sono stati chiamati i soccorsi, una pattuglia dei carabinieri è intervenuta sul posto e il personale della protezione civile comunale ha continuato a non perdere d’occhio l’uomo e a seguirlo per capire dove stesse andando. La donna in lacrime ha raccontato quanto accaduto e solo alla vista delle divise è riuscita a calmarsi dopo le minacce ricevute. Lui è stato fermato e identificato. La donna è intenzionata a sporgere denuncia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X