Bottigliata ad un amico:
«Non mi aiuti a trovare lavoro»

RECANATI - Denunciato un 25enne marocchino che aveva aggredito un connazionale
- caricamento letture

 

carabinieri-archivio-cc-arkiv-120-325x186

 

Bottigliata in testa ad un connazionale, «non si impegnava abbastanza per trovarmi un lavoro». Questa la motivazione data ai carabinieri della Compagnia di Civitanova e ai militari della stazione di Recanati che ieri hanno individuato e denunciato l’autore di un aggressione ai danni di un marocchino. L’episodio è avvenuto lo scorso giugno quando un magrebino di 25 anni ha colpito con una bottigliata sulla testa un suo connazionale di 35 provocandogli un trauma cranico. I carabinieri di Recanati sono risaliti a lui dopo aver ascoltato la testimonianza della vittima e a seguito di altri riscontri investigativi. Ai militari che lo hanno raggiunto e denunciato ha riferito di averlo fatto perché il connazionale, a suo dire, era indolente nell’aiutarlo a trovare un lavoro. La vittima era stata soccorsa e medicata con una prognosi di 10 giorni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X