Recuperati i sette escursionisti
dispersi sul Monte Conero:
attesi in serata a Portonovo

SIROLO - Il gruppo di giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni, residenti nel Fermano, dopo aver camminato 4 ore (alcuni in ciabatte) con l'intenzione di raggiungere la spiaggia, si è ritrovato in un'area impervia con numerosi dirupi rocciosi a rischio crolli. Scortati a piedi da due carabinieri forestali i ragazzi arriveranno stasera all'Hotel Internazionale
- caricamento letture
foto-21-650x366

Il recupero degli escursionisti

Aggiornamento delle 20Il rientro della comitiva di escursionisti fermani, abbastanza difficoltoso anche a causa delle calzature non idonee indossate da alcuni dei 7 ragazzi, è previsto in serata all’Hotel Internazionale di Portonovo. In un primo momento i soccorritori aveva pensato di far intervenire nche un elicottero nelle operazioni di soccorso ma la zona impervia punteggiata di dirupi rocciosi a rischio di crolli l’ha sconsigliato. La comitiva si sta dirigendo lentamente verso Portonovo scortata da due carabinieri forestali esperti e conoscitori dei luoghi.

***

foto-1-325x301Si sono persi in area impervia nel cuore della Parco del Conero nel tentativo di raggiungere la spiaggia. Dal pomeriggio di oggi i carabinieri forestali delle Stazioni del Conero – Sirolo ed Ancona sono impegnati in complesse operazioni di ricerca e soccorso di 7 ragazzi dispersi sul Monte Conero. Uno dei 7 ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 24 anni, residenti nel Fermano, dopo aver camminato 4 ore e aver compreso di aver perso il sentiero, alle ore 15 è riuscito a lanciare l’sos contattando l’utenza mobile in uso ai militari della Forestale di Jesi – San Marcello, che intervenuti prontamente nelle operazioni di soccorso. Estremamente difficoltose le operazioni per salvare i giovani (alcuni hanno affrontato l’escursione calzando ciabatte da mare) che nel tentativo di raggiungere la spiaggia si erano invece addentrati in area chiusa al pubblico e priva di sentieri, sulla falesia prospiciente Portonovo. Un’area impervia con numerosi dirupi rocciosi soggetti a crolli continui e vegetazione intricata costituita da roveti ed altre essenze mediterranee. Alle ore 17:30 circa, due carabinieri forestali sono riusciti a raggiungere i giovani che nel frattempo erano stati tranquillizzati telefonicamente dai militari, i quali avevano raccomandato loro di rimanere fermi per evitare il rischio di caduta in uno dei numerosi dirupi presenti nell’area. Sono tuttora in corso le operazioni per riportare i ragazzi in area sicura scortati dai due militari, passo dopo passo, coordinate dal comandante dei carabinieri forestali, Simone Cecchini. Potrebbero concludersi in serata.

(servizio in aggiornamento)

 

foto-3-650x366



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X