Inseguito da un poliziotto,
lo morde e gli sferra calci e pugni:
nei guai un 24enne

MACERATA - Il giovane, controllato mentre armeggiava vicino ad una tabaccheria in corso Cavour in compagnia di altre due persone, ha tentato la fuga ma è stato raggiunto. Aveva con sé un cellulare rubato. Controlli della Volante nella notte, segnalato un 30enne che ha cercato di disfarsi di alcune dosi di hashish
- caricamento letture
VOLANTE-SERA-1-325x244
In tre armeggiano vicino ad una tabaccheria in piena notte, gli agenti li notano e li fermano per un controllo. Il più giovane di loro fugge, viene raggiunto e, dopo una breve colluttazione, in cui ha morso e colpito con calci e pugni un poliziotto, fermato. Aveva con sé un cellulare rubato, è stato denunciato per ricettazione, lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. E’ successo intorno alle 2,30 a Macerata, tra Corso Cavour e vicolo Santafiora. Nei guai un 24enne di origine serba già noto alle forze dell’ordine. Era in compagnia di un 36enne albanese, anche lui con precedenti, e di un 30enne maceratese.
questore-pignataro

Il questore Antonio Pignataro

Gli agenti della Squadra Volanti diretta dal vice questore Lorenzo Commodo – nell’ambito dei controlli voluti dal questore Antonio Pignataro, che sono stati intensificati nelle fasce notturne – hanno notato i tre vicino ad una tabaccheria di corso Cairoli. Considerate le circostanze, l’orario notturno e la vicinanza alla tabaccheria, gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo. Durante l’identificazione il 24enne ha mostrato evidenti segni di nervosismo, fino a quando è fuggito in direzione di vicolo Santafiora. L’inseguimento si è concluso poco dopo in una via circostante quando, dopo una breve colluttazione durante la quale il giovane ha morso e colpito con calci e pugni nonché morsi, il ragazzo è stato bloccato. Con sé aveva un telefono cellulare rubato, il 24enne è stato denunciato. Poco dopo, intorno alle 3,40, sempre in Corso Cavour nei pressi di un locale etnico, gli agenti della Volante hanno notato un uomo intento a consumare una birra appoggiato ad un tavolo esterno del locale che, alla vista dell’auto, ha gettato velocemente dietro di sé un involucro in cellophane. I poliziotti hanno subito controllato e trovato a terra la bustina con all’interno alcune dosi di hashish. L’uomo, 30 anni maceratese, si è giustificato dicendo di non essere il proprietario dello stupefacente, a suo dire trovato casualmente sopra il tavolo su cui stava consumando la bevanda e di averlo gettato a terra per pulire il tavolino. Gli agenti hanno sequestrato l’hashish e lo hanno segnalato come assuntore di stupefacenti. Durante l’attività, durata tutta la notte, sono state identificate 27 persone e controllati 18 veicoli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X