facebook twitter rss

Dramma in mare:
bagnante muore annegato

CIVITANOVA - Un uomo di 74 anni, di Morrovalle, Vittorio Codoni, ha perso la vita questa mattina intorno alle 10. Il corpo era vicino agli scogli di fronte allo chalet Da Santina, due bagnini lo hanno riportato a riva. Sul posto la moglie e il figlio
sabato 20 Luglio 2019 - Ore 10:46 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
330 Condivisioni

I soccorsi sulla riva

 

di Laura Boccanera (Foto di Federico De Marco)

E’ annegato mentre stava facendo il bagno davanti allo chalet Santina, all’estremità nord di Civitanova. Dramma in spiaggia questa mattina poco prima delle 10 quando un 74enne di Morrovalle, Vittorio Codoni, è annegato a seguito, probabilmente, di un arresto cardiaco. L’uomo si trovava in spiaggia quando poco prima delle 9 ha deciso di fare un tuffo. E’ stato ritrovato a circa 30 metri dalla riva, riverso a pancia in giù nel corridoio fra gli scogli. In quel punto l’acqua, che in quel tratto del lungomare nord degrada rapidamente, era già profonda.

La spiaggia, nonostante fosse sabato, prima delle 10 non era molto affollata, poca gente in acqua. A ritrovarlo infatti è stato un giovane ragazzo che passava poco più a largo in canoa, Simone Scocco: «Stavo passando in direzione del corpo e ho visto quella che ad una prima occhiata mi sembrava una boa, mi sono avvicinato e invece ho visto che era una persona. Pensavo stesse col boccaglio, e invece ho capito che c’era qualcosa che non andava. Sono un ex bagnino e ho immediatamente allertato il personale di salvataggio». Sulla vedetta c’era già Nicolas Formentini di Cluana Nantes: «Il servizio di assistenza in realtà comincia alle 10, ma immaginando che il sabato vi fosse più gente sono arrivato prima – racconta Nicolas –. Dopo la segnalazione col moscone abbiamo raggiunto il bagnante e mi sono tuffato. L’abbiamo recuperato e aveva ingerito molta acqua». Immediati i soccorsi, anche perché 4 infermieri del 118 erano in spiaggia perché avevano la mattinata libera e hanno subito iniziato a praticare il massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo dell’auto medica e della Croce verde. Per oltre 40 minuti hanno tentato di rianimare il 74enne che però probabilmente era già in acqua da un po’. Sul posto sono arrivati il figlio e la moglie, sotto choc per l’accaduto. Il corpo è stato riconsegnato ai familiari subito dopo le operazioni di rito condotte dai carabinieri col supporto della Capitaneria di porto. Poco prima delle 12 il corpo è stato recuperato dalle onoranze funebri.

(Ultimo aggiornamento alle 12,25)

Nicolas Formentini

I soccorsi

L’arrivo dei carabinieri sulla spiaggia

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X