Aree verdi con giochi off limits per i cani:
ma il regolamento è datato

MACERATA - I proprietari vorrebbero una modifica delle norme comunali e hanno incontrato l'assessore Mario Iesari che ha annunciato che il processo di modifica è in cammino. Su Whatsapp è nato un gruppo che comprende già un centinaio di persone
- caricamento letture

nuova-area-sgambamento-cani-dog-park-cuore-adriatico-civitanova-FDM-18-325x217

 

di Federica Nardi

Sono già un centinaio gli iscritti a un gruppo Whatsapp nato da due settimane che promette di portare a Macerata una vera e propria rivoluzione a quattro zampe. Perché mentre i cani iscritti all’anagrafe sono 7.773, le aree verdi con i giochi (una trentina in città) per il regolamento comunale restano off limits, anche al guinzaglio e anche se si passeggia a debita distanza dai giochi. Nonostante le norme nazionali ed europee dicano tutt’altro.

Un problema che ora i possessori dei cani hanno deciso di affrontare, aprendo un dialogo con il Comune. A incontrarli, giovedì mattina, è stato l’assessore Mario Iesari. Tra i problemi segnalati spicca appunto quello legislativo: il regolamento di polizia municipale è datato e le ordinanze non aiutano a fare chiarezza, tanto che un proprietario si è visto anche multare a Piediripa. «Intanto abbiamo tolto i divieti dalle aree verdi senza giochi – spiega Iesari -, mentre in quelle con i giochi bisogna intervenire recintando i giochi o comunque delimitando un’area di rispetto. In ogni caso tutto questo avverrà con un processo che si avvierà con un’ordinanza ponte della municipale e poi cambieremo man mano i cartelli». Per quanto riguarda la multa fatta a Piediripa «il comando dei vigili urbani prenderà in considerazione queste circostanze ma la decisione dell’annullamento nel caso sarà la loro, il Comune non ha potere», spiega Iesari, che si dice in ogni caso «soddisfatto del clima di collaborazione che si è creato con il gruppo dei proprietari».

divieto-cani-macerata

Uno dei divieti in un’area verde con giochi di Macerata

Il gruppo di proprietari sostiene invece di aver ricevuto rassicurazioni sul fatto che le aree verdi con giochi, se frequentate al guinzaglio e non vicino ai giochi, sarebbero accessibili fin da subito: «Sulle aree verdi è risultato sostanzialmente confermato che esse, a dispetto della segnaletica che dovrà essere al più presto modificata, possono essere frequentate con cane al guinzaglio e stando bene attenti a non sporcare», riferiscono nel gruppo Whatsapp al termine dell’incontro. Un vero rebus insomma, che dovrebbe però essere sciolto al più presto da una nuova ordinanza. Il gruppo spiega inoltre di avere come unico scopo quello di «ottenere l’apertura di tutte le aree verdi cittadine ai cani (ad esclusione degli spazi con giochi per bambini, ovviamente) e la realizzazione di idonee aree di sgambatura. Ci siamo impegnati a farci parte diligente e a vigilare noi stessi che ogni proprietario di cane rispetti le regole base del vivere comune, ovvero non sguinzagliare il cane fuori dalle aree preposte e raccogliere i bisogni». In programma anche nuove aree di sgambamento: «Abbiamo convenuto con l’assessore che ci presenteremo a breve con un documento programmatico, che redigeremo insieme, per realizzare circa una decina di sgambatoi, frazioni comprese. Nel frattempo – concludono -, dovremo curarci di ricucire i rapporti con eventuali cinofobi, ove possibile, affinché si recepisca l’esigenza di una civile e reciproca comprensione delle esigenze di ciascuno. Saremo comunque più precisi, anche nell’individuazione dei siti, nel documento programmatico che ci siamo impegnati a presentare. Gli sgambatoi devono avere un’area di sufficiente ampiezza, tendenzialmente pianeggiante, con ombra, acqua, panchine, cestini e regolamento d’uso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =