facebook twitter rss

Presidente cooperativa Il Nodo:
«Si poteva fare molto di più»

CIVITANOVA - Francesco D’Ulizia interviene dopo il botta e risposta tra il consigliere Stefano Ghio e l'assessore Barbara Capponi. «Siamo in costante contatto con l'attuale amministrazione»
giovedì 13 Giugno 2019 - Ore 13:27 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
20 Condivisioni

Il Comune di Civitanova

 

«Per la cooperativa Il Nodo si poteva fare molto di più». A dirlo il presidente, Francesco D’Ulizia. Caso sollevato nei giorni della crisi della Mercatone uno. A parlarne per primo il consigliere Stefano Ghio che sollecitava l’amministrazione di Civitanova a farsi carico della situazione della cooperativa Il Nodo in seguito a lettere di licenziamento arrivate ad alcuni dipendenti, poi l’assessore Barbara Capponi che ha replicato spiegando che il Comune è in contatto da tempo con i vertici della cooperativa. E ora è il presidente Francesco D’Ulizia ad intervenire, iniziando con un ringraziamento a Ghio per il sostegno e l’interessamento. «La situazione era ben conosciuta dall’amministrazione comunale precedente e dai gruppi politici presenti in Consiglio comunale – ha detto D’Ulizia – che più volte sono stati interpellati per trovare possibili soluzioni in favore di una realtà che si fa giornalmente carico di problematiche di soggetti deboli e svantaggiati. In tutta onestà, penso che ci sarebbe stata la possibilità di fare molto di più». D’Ulizia poi ha espresso «la nostra più totale solidarietà ai lavoratori di Mercatone Uno, spiace constatare che, anche in questa occasione, la cooperativa Il Nodo, anziché essere preso a modello di integrazione e inclusione sociale, viene strumentalizzato per polemiche politiche che non tengono conto del ruolo che svogliamo da oltre venti anni a beneficio della collettività. Rispetto ai rapporti con l’attuale amministrazione, posso dire che siamo in costante contatto con il sindaco e con gli assessori preposti – in particolare con Barbara Capponi (assessore ai Servizi sociali) – ai quali possiamo riferirci per ogni questione e con i quali stiamo cercando di trovare soluzioni che possano creare ulteriori occasioni di sviluppo per la Cooperativa».

Licenziamenti cooperativa “Il Nodo”, «Sindaco trovi una soluzione»

Cooperativa Il Nodo, «siamo in costante contatto»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X