facebook twitter rss

Investì e uccise l’ex fantino:
9 mesi per una 58enne

CORRIDONIA - Palmiro Basciu era morto dopo oltre un mese di agonia dall'incidente. L'investitrice era accusata di omicidio stradale davanti al gup del tribunale di Macerata, oggi ha patteggiato
mercoledì 12 Giugno 2019 - Ore 16:02 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
106 Condivisioni

Palmiro Basciu

 

Palmiro Basciu a Corridonia lo conoscevano tutti come l’ex fantino, e con quel cappello da cowboy con cui andava in giro. Era morto dopo essere stato investito da un’auto. Era il 19 dicembre 2016 quando avvenne l’incidente, morì a distanza di oltre un mese. Oggi la donna che lo ha investito ha patteggiato 9 mesi per omicidio stradale davanti al gup Claudio Bonifazi del tribunale di Macerata. Imputata una 58enne di Castelraimondo, residente a Corridonia. Secondo l’accusa la donna, al volante di una Renault Captur, non rispettando le norme della circolazione stradale, aveva investito Basciu mentre questi attraversava via Lotto nella zona industriale di Corridonia. Travolto dalla Renault, l’ex fantino, che nella sua vita aveva fatto anche il cantante, aveva riportato ferite gravissime tanto che il 30 gennaio 2017 era morto per via di quei traumi. Prima era stato ricoverato all’ospedale di Torrette, poi al nosocomio di Fermo dove si era spento a 76 anni. Oggi l’investitrice, difesa dall’avvocato Sandro Giustozzi, ha patteggiato 9 mesi.

(Gian. Gin.)

Muore l’ex fantino: “Amato da una città intera”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X