facebook twitter rss

Matelica, un poker per vincere i playoff:
Recanatese battuta nel derby

SERIE D - Al comunale la squadra di Tiozzo trionfa nella finale del girone F. Margarita su rigore, Dorato, un autogol e Bugaro decidono la sfida contro i giallorossi
domenica 26 Maggio 2019 - Ore 18:00 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
157 Condivisioni

 

di Michele Carbonari

 

Il Matelica cala il poker alla Recanatese e vince la finalissima playoff del girone F di Serie D, concludendo al meglio un’altra straordinaria stagione. Il rigore di Margarita (Dodi atterra Mancini in area), il guizzo di Dorato, la sfortunata autorete di Piangerelli e il gol di Bugaro direttamente da angolo regalano l’ennesima gioia alla squadra del patron Canil.

Il presidente Mauro Canil in festa col trofeo

La vittoria della Coppa Italia di sabato scorso a Latina (Dorato piega il Messina), il successo odierno all’ultimo atto degli spareggi e il poker di secondi posti conquistati nelle sei stagioni di Serie D proiettano i biancorossi di Tiozzo nei quartieri alti della graduatoria per i ripescaggi in Lega Pro. Ora tutto è nelle mani del presidente Canil: che deve decidere se presentare la domanda. Il salto nei professionisti sarebbe il giusto premio all’ottimo lavoro svolto in questi ultimi anni. Al Giovanni Paolo II, il Matelica esulta in mezzo al campo esibendo la prestigiosa Coppa Italia. Foto e selfie per tutti: giocatori, staff, tifosi e ragazzi del settore giovanile. La Recanatese esce a testa alta, applaudita dai propri supporters. Il 4-0 non cancella un campionato che rimarrà indelebile in casa giallorossa.

La cronaca – Pronti via e il Matelica sblocca. Dodi aggancia Mancini in area: dal dischetto va Margarita, Piangerelli intercetta ma non riesce a respingere. È l’1-0. Poi il match perde due protagonisti importanti: Sivilla (14′) e l’ex Angelilli (36′) sono costretti ad uscire per infortunio, al loro posto entrano rispettivamente Palmieri e Bugaro. Subìto il gol, la Recanatese prova a rifarsi sotto. Al 24′ Borrelli intercetta un passaggio orizzontale di Favo e serve Pera che, defilato, non inquadra lo specchio. Stessa sorte capita al neoentrato Palmieri. Al tramonto del tempo altre due fiammate giallorosse: Esposito (44′) avanza dalle retrovie e gira a lato un cross dalla destra mentre Borrelli (47′) si esibisce in un gioco di prestigio in area, salta due uomini e prova ad angolare dove, però, Avella si distende e manda in angolo. La ripresa, nelle battute iniziali, è equilibrata ma il Matelica alla prima occasione colpisce e raddoppia. Dorato supera un avversario, entra in area ed elude l’uscita di Avella per poi depositare in rete a porta sguarnita. Ancora una volta la Recanatese prova a reagire, ma senza fortuna. Al 22′ Palmieri fugge sulla sinistra e Senigagliesi, all’altezza del secondo palo, sbaglia la mira per un soffio. Al 28′ Melandri, d’esterno, prova a sorprendere Piangerelli, che si salva. Cinque minuti dopo è di nuovo pericolosa la Recanatese: Borrelli rientra e Avella esulta grazie ad una provvidenziale deviazione. L’intensità della sfida è ancora alta e Florian in diagonale fa la barba al palo, su assist di Melandri. Il gol è nell’area e arriva al 37′: Lo Sicco batte un angolo e in mischia la palla colpisce Piangerelli ed entra in porta. Il poker arriva direttamente da corner: questa volta Bugaro batte a rientrare ed insacca sul palo lontano.

Il tabellino:

MATELICA (4-2-3-1): Avella; Visconti, Benedetti, De Santis (40′ s.t. Bittaye), Riccio; Lo Sicco, Favo; Angelilli (36′ s.t. Bugaro), Margarita (20′ s.t. Melandri), Mancini (40′ s.t. Cuccato); Dorato (24′ s.t. Florian). A disp.: Luglio, Arapi, Pignat, De Luca. All.: Tiozzo.

RECANATESE (4-3-1-2): Piangerelli; Dodi (16′ s.t. Senigagliesi), Nodari, Esposito, Monti; Marchetti, Raparo, Olivieri (41′ s.t. Giaccaglia); Borrelli; Sivilla (14′ p.t. Palmieri), Pera. A disp.: Sprecacè, Rinaldi, Gambacorta, Tanoni, Sopranzetti, Gigli. All.: Alessandrini.

TERNA ARBITRALE: Giaccaglia di Jesi (Besozzi di Sondrio – Mazzara di Messina)

RETI: 6′ p.t. Margarita (rig.), 17′ s.t. Dorato, 37′ aut. Piangerelli, 44′ s.t. Bugaro

NOTE: spettatori 700 circa con rappresentanza ospite. Ammoniti: Raparo, Pera, Margarita, Borrelli. Al 9′ s.t. allontanato mister Tiozzo. Recupero: 7′ (3’+’4).

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X