In centinaia dicono addio a Gianluca,
lettera della mamma:
«Eri la luce della mia vita»

TREIA - Il dolore della madre di Gianluca Alessandrini, morto domenica a 22 anni, investito da un'auto. Il coinquilino ha letto i ricordi di lei e degli amici. Domani per la festa di Sant'Ubaldo niente avvio con gli sbandieratori
- caricamento letture

 

funerale-gianluca-alessandrini-1-1-650x433

L’ultimo saluto a Gianluca

 

di Giacomo Gardini (Foto di Fabio Falcioni)

«Eri la luce della mia vita, come farò senza i tuoi sorrisi?». Sono le parole della lettera con cui Tina Cervigni ha detto addio a suo figlio Gianluca Alessandrini, morto domenica a 22 anni in un incidente stradale a Passo di Treia, travolto dall’auto di una 23enne. La lettera è stata letta durante i funerali del 22enne che si sono svolti questo pomeriggio nella chiesa della Natività di Maria, a Passo di Treia.

funerale-gianluca-alessandrini-3-325x244

Le foto e il cartellone scritto per Gianluca e lasciato ai piedi dell’altare

Un dramma quello di Gianluca che ha sconvolto la frazione. Tanti conoscevano il giovane studente di Fisioterapia, e tanti conoscono la mamma, fisioterapista all’ospedale di Treia. Almeno trecento le persone che si sono strette intorno al dolore della famiglia, alla mamma, alla nonna di Gianluca, Emma, alla zia Gianna e allo zio Pierluigi, durante il funerale. In chiesa le foto di Gianluca, del suo sorriso, come a dire che il 22enne oggi era lì in mezzo agli amici e a chi gli voleva bene. Forse proprio per questo la mamma ha voluto accanto i compagni di Gianluca dell’università de L’Aquila. E proprio uno di loro, Filippo Menghini, coinquilino a L’Aquila di Gianluca, ha letto la lettera della mamma e poi quelle degli amici di Gianluca. «Amore mio, come farò ora – ha scritto la mamma del 22enne -, senza i tuoi sorrisi, i nostri progetti e le nostre piccole scaramucce, che si risolvevano sempre in un abbraccio? Eri tu la luce della mia vita. Oggi sono costretta a salutarti, amore mio, ma spero di rivederti presto» ha letto Filippo con la voce rotta dalla commozione. Ma ha trovato la forza di continuare e di leggere una seconda lettera, quella scritta dagli amici di Gianluca.

Gianluca-Alessandrini

Gianluca Alessandrini

«Le nostre partitelle a pallavolo, i nostri viaggi, le nostre avventure di tutti i giorni. Come faremo senza te, Gianluca? – ha letto Filippo -. La tua immensa bontà continuerà a vivere nei nostri cuori». Il parroco, pur non conoscendo il giovane studente, si è detto stupito dal ritratto che ne è emerso negli ultimi giorni: «Gianluca era un guerriero – ha sottolineato don Alejandro Gonzalez – nel suo nome, oggi, dobbiamo combattere, affrontando la vita con dignità. Non restiamo nell’oscurità, accogliamo la luce di Gianluca, viviamo ogni secondo della nostra vita sino in fondo». Le offerte raccolte andranno alla Caritas per il Venezuela.

Ai piedi dell’altare le foto di Gianluca, lui da solo, lui che sorride, lui con gli amici dell’università, lui in momenti divertenti. E poi la scritta intorno alle immagini: «il suono della tua voce impresso nei miei ricordi: anche se tu non sei con me, io sono con te». Dopo la funzione, sul largo piazzale di fronte alla chiesa, spazzato da un’aria gelida, all’uscita del feretro è partito un forte applauso. E poi palloncini bianchi sono stati lasciati salire verso il cielo grigio, di nubi che sanno di pioggia e dicono dell’umore che si respira da tre giorni nella piccola frazione. Domani poi, in occasione della festa di Sant’Ubaldo, l’avvio della processione non verrà anticipato dallo spettacolo degli sbandieratori. Si partirà in silenzio, nel ricordo di Gianluca.

funerale-gianluca-alessandrini-3-1-650x433

funerale-gianluca-alessandrini

funerale-gianluca-alessandrini-1-650x488

funerale-gianluca-alessandrini-4-650x433

 

funerale-gianluca-alessandrini-2-1-650x433

 

Gianluca, studente modello che amava la bici e il softair «Un ragazzo impagabile»

Investimento mortale, sotto la lente il sistema di sicurezza «Si è attivato prima della sterzata»

Travolto da un’auto sul marciapiede, muore a 22 anni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X