“Un giardino imbandito
tra Ancona e Macerata”

IL LIBRO di Tommaso Lucchetti, storico dell’alimentazione e della cultura gastronomica, sarà presentato venerdì 26 aprile alla biblioteca Mozzi Borgetti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Schermata-2018-12-13-alle-13.59.04-268x400

Proseguono le iniziative patrocinate dal Comune di Macerata e dedicate al racconto dell’Identità Contadina, a cura dell’omonimo Gruppo maceratese, prima durante e dopo Raci 2019, con un incontro nella Sala Castiglioni della biblioteca Mozzi Borgetti, venerdì 26 aprile alle 17 in compagnia di Tommaso Lucchetti, storico della cultura gastronomica e dell’arte conviviale. La recente pubblicazione della guida storico-enogastronomica promossa dalla Cna Agroalimentare di Ancona nell’anno del cibo italiano muove la riflessione sulle migliori produzioni agroalimentari di qualità. Il segretario Cna Andrea Cantori introdurrà “Un giardino imbandito tra Ancona e Macerata”, ennesimo interessantissimo lavoro di Tommaso Lucchetti, storico dell’alimentazione e della cultura gastronomica, docente di Immagine e Cibo presso l’università di Parma e collabora da anni a collane specialistiche del settore alimentare. Un’opera pubblicata dalla casa editrice “Il lavoro editoriale” di Giorgio Mangani, che tratta le produzioni tipiche alimentari del centro delle Marche, una sorta di viaggio tra le colline marchigiane, paesaggi legati a sapori e colori della nostra terra. Il libro censisce circa 20 produzioni delle due province: alcune conosciute e rinomate (l’anice, la porchetta, il ciauscolo, ecc.), altre meno note (i paccasassi, i pincicarelli, i piselli di Monte Santo, il vino Ribona, ecc.) e per ogni tipologia di produzione censita sono riportate alcune delle più importanti aziende produttrici.
Alcune aziende censite nel territorio provinciale offriranno per l’occasione una piccola degustazione di benvenuto.

Tommaso-Lucchetti-tiroide-di-Marco-RibechiDall’introduzione del prof. Lucchetti segue un’immagine delle Marche: “Un panorama ricamato, trapunto da vigneti ed uliveti, alberi gravidi di fiori prima e frutti poi, distese colorate di colture differenti, affollate di greggi, piccoli fazzoletti di orto come perlinati da rigogliose verdure e pomi che affiorano dal suolo. Un autentico giardino imbandito, quasi una tavola apparecchiata en plein air, da poter immaginare fastosa anche senza vedere le vere e proprie mense apparecchiate con elaborazione di cucina e stoviglie”.
Iniziativa gratuita ed aperta all’intera cittadinanza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X