facebook twitter rss

“Diversamente Uguali”
abbraccia la MarPel Arena

MACERATA - La seconda edizione dell'evento promosso da Greta Malavolta della Roana Cbf nel segno dell'inclusione e sensibilizzazione. Le testimonianza delle tante realtà presenti e l'impegno affinché il mondo della disabilità riceva la giusta attenzione
martedì 26 Marzo 2019 - Ore 18:53 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
811 Condivisioni

 

I partecipanti alla seconda edizione di “Diversamente uguali”

 

Si è chiusa nel migliore dei modi la seconda edizione di Diversamente Uguali, l’evento promosso da Greta Malavolta insieme a tutta la Roana Cbf Helvia Recina Volley Macerata. Un turbine di emozioni in un pomeriggio di inclusione e sensibilizzazione condito di testimonianze ed esperienze di vita ricche di insegnamenti.

Federico Ripani – Sitting Volley con Barbolini e Peretti

È il caso di Federico Ripani e Mirco Pugnaloni, due ragazzi ai quali la vita ha riservato una sfida ardua, un ostacolo insormontabile per chiunque, ma grazie rispettivamente al Sitting Volley ed al supporto di una importante realtà della zona come quella del biscottificio Frolla di Osimo, sono riusciti a dare una svolta alla loro vita e a trovare la loro missione nonostante le difficoltà. Menzione speciale anche per chi ha voluto confermare la sua presenza come Amadown di Porto Potenza Picena e Anffas Macerata, quest’ultima protagonista di due importantissime iniziative a sostegno dell’inclusione sportiva, con il progetto Mongolfiera per la pallavolo unificata, e della vita autonoma e indipendente dei ragazzi con disabilità intellettiva, il progetto Civico 34.

Greta Malavolta

«Un ringraziamento speciale va al sindaco del comune di Macerata, Romano Carancini, ed all’assessore allo sport Alferio Canesin per la loro partecipazione – ha dichiarato Greta Malavolta, libero della formazione maceratese – È stata una giornata speciale che ha mandato un messaggio importante. I ragazzi con disabilità meritano più spazio, meritano un’occasione per poter essere felici e sentirsi realizzati. È proprio da qui che dobbiamo partire per realizzare quel meraviglioso processo di inclusione che abbiamo tanto a cuore e che vorremmo coronare, anche dal punto di vista sportivo, con l’ulteriore crescita del progetto della pallavolo unificata e con l’affermazione del Sitting Volley nel nostro territorio per uno sport veramente a 360 gradi”».

Il sindaco Carancini con Greta Malavolta

Un bilancio estremamente positivo, come sottolineato da Maurizio Storani, direttore sportivo della Roana Cbf: «È stato un insieme di emozioni davvero travolgente. Allegria, spensieratezza ma anche commozione in una giornata in cui abbiamo voluto ribadire ancora una volta la nostra sensibilità ed il nostro impegno affinché il mondo della disabilità riceva la giusta attenzione ed il giusto riconoscimento». Un pomeriggio chiuso con un richiamo alla campagna mondiale di sensibilizzazione lanciata dall’Onu “Leave No One Behind” alla quale la società maceratese si è unita attraverso una raccolta di video inediti con dei protagonisti speciali. Tanti volti, una sola voce, un unico messaggio: “Non lasciarmi indietro”. Infine un invito speciale alla Marpel Arena per il match casalingo in programma sabato 30 marzo alle 21 che vedrà la Roana Cbf sfidare Empoli per la ventiduesima giornata del campionato di B1. Tutte le persone diversamente uguali che hanno preso parte all’evento di domenica potranno assistere gratuitamente alla partita insieme a due accompagnatori per sostenere la banda di coach Paniconi in questo avvincente finale di stagione. Perché nella diversità non esistono limiti ma solo opportunità.

Maurizio Storani

Mirco Pugnaloni Frolla

Marco Scarponi

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X