Strage in Nuova Zelanda,
manifesta la comunità islamica

MACERATA - Appuntamento domani dalle 10 alle 12 in piazza Vittorio Veneto. L'attentatore ha ucciso 49 persone, sul caricatore del fucile semiautomatico aveva scritto, tra gli altri, anche il nome di Luca Traini
- caricamento letture
christchurch-nuova-zelanda

George Heard/ Stuff

 

Strage in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda: la comunità islamica manifesta a Macerata. Il terrorista che ieri ha ucciso 49 persone sui caricatori aveva scritto, tra gli altri, anche il nome di Luca Traini, l’uomo che il 3 febbraio dello scorso anno sparò e ferì sei persone per le strade di Macerata. E proprio a Macerata domani la comunità islamica manifesterà per i fatti avvenuti in Nuova Zelanda. L’appuntamento è in piazza Vittorio Veneto dalle 10 alle 12. A organizzare l’evento è l’associazione di comunità islamica. Ieri sulla vicenda era intervenuto Omar Cherqaoui, rappresentante dei migranti a Macerata. Un «gesto vile» lo ha definito, «di matrice razzista e antislamica» e aveva aggiunto «uniamoci per costruire un muro solido e impenetrabile contro ogni forma di razzismo». L’attentatore neozelandese ha agito sparando con armi semiautomatiche e ha ripreso le immagini della strage in un video che ha trasmesso in diretta su Facebook. Una follia che lo ha portato a uccidere 49 persone. Un fatto che ha richiamato il gesto di Luca Traini perché l’attentatore sul caricatore del mitra aveva scritto il nome del 30enne maceratese che sta scontando 12 anni di carcere per strage. Il suo legale, l’avvocato Giancarlo Giulianelli, ieri aveva detto che «non si possono accomunare questi due fatti, sono completamente diverse le cause, le motivazioni, gli esiti».

Strage in Nuova Zelanda, il nome di Luca Traini sui caricatori degli attentatori

Attentato in Nuova Zelanda, Giulianelli: «Sconcertato dall’accostamento con Traini Condannerà il gesto»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X